Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 9 maggio 2018

Borgaro, musica e sport per una giornata di festa

Domenica 6 maggio il campo sportivo “Walter Righi” ha ospitato l’ultima partita di campionato di serie D. Il Borgaro Nobis, avendo già raggiunto la salvezza matematica e quindi la permanenza nella categoria, ha festeggiato tale traguardo giocando contro il Seregno. Alla festa ha partecipato anche il Cdm con i giovani percussionisti del gruppo”Beat the drum” che, guidati dal presidente della Filarmonica e direttore del Cdm Franco Romanelli, coadiuvato dall’instancabileEleonora Prataviera e da alcuni genitori, hanno sostenuto per tutta la partita la squadra con i loro ritmi afro preparati durante le lezioni, e con altri improvvisati che si sono integrati benissimo ai cori dei tifosi. La presenza dei grossi tamburi blu con la scritta “I love Cdm Borgaro” non è passata inosservata ed è stata apprezzata anche dai tifosi avversari. Lo stesso presidente del Seregno, Carmine Castella, nell’intervallo ha voluto fare i complimenti ai ragazzi del Cdm per l’originalità e la bellezza dell’iniziativa. «I ritmi dei tamburi sono tornati a svolgere uno dei ruoli ancestrali, incontrando lo sport in una bellissima giornata di sole e davvero molto speciale anche per i giovani percussionisti, alcuni dei quali non avevano mai assistito ad una partita di calcio sul campo. Alla fine è stata una festa per tutti, anche per il Seregno che vincendo 2 a 1 ha raggiunto la salvezza in extremis - commenta Romanelli - Una giornata all’insegna del calcio, dopo che al mattino era stato inaugurato il monumento al Grande Torino, notato con commozione anche dai tifosi ospiti. E due importanti e storiche realtà di Borgaro hanno lavorato insieme».