Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 18 maggio 2018

Leini - Scarica rifiuti speciali e scappa. Rintracciato e denunciato dai carabinieri



Ieri pomeriggio, i carabinieri della stazione di Leini, in collaborazione con la polizia municipale e i colleghi del comando carabinieri  forestale  di  Collegno, hanno denunciato per traffico illecito di rifiuti e invasione di terreni, un ucraino di 28 anni, autista, residente in provincia di Caserta. L’autista del  Tir ha scaricato a Lombardore, in via Torino poligono, in aperta campagna, in una area  destinata  ad  uso militare, 210 quintali di rifiuti urbani pericolosi. Un cittadino ha visto il Tir e ha segnalato il numero di targa ai carabinieri.
L’uomo è stato rintracciato al telefono mentre viaggiava verso Milano e con uno espediente è stato convinto dai militari a ritornare verso Lombardore: "Lei ha urtato una macchina con il suo Tir e deve ritornare per compilare i moduli".  L’autista è tornato indietro ed è stato denunciato, multato e obbligato a ricaricare il rifiuti sul Tir.
La collaborazione del cittadino  è stata fondamentale. Segnalare ogni situazione sospetta è il miglior contributo possibile per rafforzare la sicurezza. "L'attività costante, attenta e continua delle forze dell'ordine presenti sul territorio - commenta la sindaca Gabriella Leone - ha permesso di ottenere questo risultato, particolarmente eclatante sia per la quantità di materiale sversato, sia perché il responsabile è stato fermato e identificato in tempo reale, ma non si devono dimenticare le operazioni analoghe concluse con successo in passato. Ora il responsabile, che non ha dimostrato nessun rispetto per l'ambiente e per la salute dei nostri cittadini, sarà chiamato a risponderne personalmente. I costi della bonifica e dello smaltimento, quindi, non saranno a carico della collettività, vale a dire di tutte quelle persone oneste che svolgono la loro attività nel pieno rispetto delle leggi. Come Amministrazione abbiamo investito su questo tema, dotando le forze dell'ordina di nuove strumentazioni grazie alla quali in futuro i risultati della lotta contro le discariche abusive potrà dare risultati altrettanto positivi. Mi auguro che quanto accaduto possa richiamare al senso di responsabilità privati e ditte che si trovano a dover gestire situazioni di smaltimento di rifiuti".