Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 22 maggio 2018

Lombardore - Ennesimo incidente nel girone infernale del traffico sulla Sp267



Poteva scapparci il morto questa mattina a Lombardore. Un'auto, una MG Cabrio mentre procedeva a passo d'uomo sulla Sp460 in direzione Rivarolo per evitare una vettura proveniente da Rivarossa che gli ha tagliato la strada è finita nella scarpata che costeggia il ponte sul Malone. Per fortuna non si è ribaltata e il conducente è rimasto miracolosamente illeso. "Ogni giorno è la stessa storia da quando è stata chiusa la Sp 460 dalla rotonda di Lombardore all'uscita di Leini - protesta il sindaco Diego Bili -. Il traffico è diventato infernale e quotidianamente ci sono almeno due incidenti. Nulla di grave solo tamponamenti, ma stamattina poteva scapparci il morto e intanto la strada continua ad essere chiusa e i lavori non vanno avanti". Il problema è nato 40 giorni fa quando in corrispondenza di un attraverso idraulico l'asfalto ha ceduto. Città metropolitana è stata così costretta a chiudere il tratto stradale per la sicurezza dei cittadini ed effettuare i lavori di ripristino, ma dopo le prime battutenel sottofondo stradale è stato trovato amianto e i lavori in attesa della bonifica e smaltimento sono ormai fermi da settimane. "Una situazione incredibile - conclude Bili - che ormai da un mese e mezzo sta creando disagi al nostro paese, difficoltà agli automobilisti e aumento dell'inquinamento atmosferico. Così non si può proprio più andare avanti".