Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 3 giugno 2018

Caselle - Nuovo incedio auto sulla ex statale 460


Non passa settimana in cui non si registri un incendio auto. E, non causati da incidenti stradali, ma roghi che scoppiano autonomamente. L'ultimo questa mattina  poco dopo le 10 sulla ex SS460 quando a prendere fuoco è stata una Mercedes E200 nel terriotrio di Caselle.  Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco di Caselle e Torino e in breve tempo hanno domato le fiamme. E' certo, tuttavia, che questi sono incidenti piuttosto impressionanti. Fiamme, scoppi, fumo: nulla viene risparmiato quando un veicolo prende autonomamente fuoco. Ma quali sono le cause di questi devastanti incendi? E come prevenirli? "Non sono eventi così rari come si potrebbe credere – spiegano gli esperti – ed è bene non sottovalutare l’importanza della prevenzione in questa materia”. Le cause per cui un'auto può prendere fuoco sono fondamentalmente due: o per un danno di tipo elettrico o a causa di una perdita di carburante.  Anche se è piuttosto difficile risalire all’origine di un evento di questo tipo, perché i danni causati dalle fiamme confondono le cause con le conseguenze”.
Il momento in cui più frequentemente possono scatenarsi questi roghi è quello che segue immediatamente il parcheggio, con i circuiti ancora caldi e in tensione e senza possibilità di raffreddamento data dalla marcia. Non è il caso di questa mattina, perchè l'auto in questione era in marcia. Si può prevenire? Ovviamente la risposta è affermativa:  "prima di tutto – dicono ancora gli esperti - è buona norma modificare il meno possibile l’autovettura nel suo insieme e poi non sottovalutare mai una buona manutenzione, in particolar modo la verifica dei contatti e dei fili deteriorati”.