Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 14 giugno 2018

Leinì - "Le nutrie del Po" brano made in Leini

Le condizioni per certi versi sono simili a quelle dell’estate 2006, quando l’Italia, per la quarta volta nella sua storia, si era laureata campione del mondo nel calcio: un mondiale alle porte, un “po - po - po - po - po” che sta conquistando ascoltatori su ascoltatori. Le differenze, però, rispetto a quell’estate sono profonde: prima di tutto l’Italia non si è qualificata ai campionati, il che pregiudica non poco la possibilità di una vittoria finale. E poi quel “po - po - po - po” non è “Seven nation army” dei White Stripes, ma il più casalingo “Con le nutrie del Po”, realizzato dall’altrettanto “casalingo” The Brand, al secolo Fabio La Marca, torinese. Torinese il tema, torinese il cantante, torinese (anzi, leinicese) l’autore del testo: quel Salvatore Martorana a suo agio con la “penna” quanto con la stecca da biliardo quanto con la metrica e le rime. Quella che ha tutte le carte in regola per diventare il tormentone della prossima estate, con un ritmo martellante che conquista e quel “po - po - po - po” (riferito al fiume che attraversa la città, ovviamente) che non esce dalla testa, non è la classica canzonetta estiva, orecchiabile e con un testo buttato lì, come viene viene. Martorana ci ha messo del suo, con un po’ di ironia, con un po’ di giochi di parole, per trasformarla in un brano con dei contenuti pesanti. Dipingendo una Torino dove non ci sono «né mondiali né Murazzi», dove è «vietato far casino» e si sta «tutti appesi all’Appendino». Dove «c’è una mole ma di noia» e altro non si può fare che «un tuffo nel Po». In compagnia, ovviamente, delle nutrie.  
Salvatore Martorana

Un momento del video de "Con le nutrie del Po"