Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 6 giugno 2018

Mappano, la prima volta della Patronale civile e religiosa.


Per la prima volta, nella storia civile e religiosa di Mappano, la festa patronale dedicata a “Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù”, è stata unificata sia sotto l’aspetto religioso che quello civile. Giovedì scorso, una solenne processione aperta dalla statua della Madonna e caratterizzata dalla presenza di centinaia di fedeli, ha attraversato le principali vie del neonato Comune di Mappano, per poi concludersi in piazza don Amerano, con la benedizione del vicerettore del santuario della Consolata don Osvaldo Maddaleno. Molte i gruppi e le associazioni che con i rispettivi labari e gagliardetti hanno valorizzato questa solenne processione: dal gruppo folcloristico dei Lavandè del Mapan, aperto da Antonio Miriello, alla Pro Loco, ai membri dell’associazione “Il Sogno di Samuele”, alla Bocciofila mappanese, fino ad una cospicua rappresentanza degli animatori dell’oratorio. Ma fra tutti è spiccata la presenza dei ragazzi promotori del Torneo dei Borghi, alla loro prima uscita pubblica, dove ciascuno portava i simboli ed i colori del proprio rione o borgo mappanese: “Stradone”, “Lavandè”, “Argentera”, “Torazza”, “Parrocchia”, che si sfideranno in un torneo di calcio domenica 10 giugno, “Questa festa patronale – ha sottolineato il sindaco Francesco Grassi – sancisce per la prima volta l’unione non solo formale della nostra comunità, che ora anche sul piano civile si riconosce ufficialmente nella patronale dedicata alla Madonna”. Una lunga processione, quella mappanese, accompagnata da canti e preghiere, e dai rappresentanti di numerose associazioni presenti sul territorio. “Naturalmente a luglio – ha ricordato il parroco don Antonio Appendino – continuerà a svolgersi la festa quella considerata più laica, con i balli in piazza, le giostre e gli appuntamenti enogastronomici. Anche in quella occasione si svolgerà una messa in piazza per tutta la comunità mappanese”.