Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 4 luglio 2018

A Chianocco una cerva acrobatica e fortunata



Era finita nel container della raccolta rifiuti. Ieri pomeriggio, martedì 3 luglio,  gli agenti faunistico-ambientali del Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino sono stati chiamati dagli addetti al sistema di sgrigliatura di una centralina idroelettrica a Chianocco.
La chiamata segnalava la presenza di un cervo femmina nel container di raccolta dei rifiuti. L'animale era evidentemente caduto nel canale che alimenta la centralina ed era stato trasportato dalla corrente fino al sistema di filtraggio, costituito da una griglia metallica con un pettine di grosse dimensioni, che raccoglie tutti i materiali trasportati dall’acqua che si fermano tra le sbarre della griglia stessa. Lo sgrigliatore è un dispositivo elettromeccanico, in genere automatico, che rimuove i detriti accumulati contro una griglia e, sollevandoli, li deposita in un contenitore, in questo caso un grosso parallelepipedo di acciaio senza tetto.
Il dettaglio che ha quasi del miracoloso è che la cerva è stata sollevata dallo sgrigliatore e depositata nel container senza riportare alcuna ferita. Gli agenti del Servizio Tutela Fauna e Flora intervenuti sul posto hanno narcotizzato l'animale per poterla sollevare dalle pareti del contenitore, alte quasi tre metri. In attesa del sedativo, con alcuni secchi d'acqua fresca l'hanno rinfrescata, e, appena refrigerata e rinfrancata dall'acqua, con un acrobatico balzo ha superato la parete, è uscita dal contenitore e si è dileguata nei boschi circostanti.