Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 17 luglio 2018

Corio - Lingue madri, appuntamento domenica con il Bal poetic



Va in scena domenica 22 luglio alle 15,30 a Corio il "Bal Poetic", spettacolo nato come progetto musicale curato da Chambra d’oc e interpretato dai Blu l’Azard, che coniuga danza e poesie sulle note di brani ispirati a poeti e grandi pensatori di epoche e culture diverse. Le lingue utilizzate sono quelle delle minoranze linguistiche storiche delle valli alpine piemontesi: occitano, francoprovenzale e francese.
Una realtà ancora viva e sentita, di cui la Città metropolitana coordina la promozione attraverso l'attuazione della Legge nazionale dedicata alle lingue minoritarie in Italia: "nel nostro territorio  - spiega la consigliera metropolitana Silvia Cossu - sono ben 37 Comuni che tutelano l'occitano, altri 51 Comuni il franco provenzale e 30 Comuni il francese. Un elemento di identità che affonda le radici nel passato ma che si innesta nel futuro dei territori montani come elemento culturale e sociale caratterizzante, da valorizzare per lo sviluppo del territorio".
Il gruppo Blu l’Azard nasce nel 2013 come progetto artistico per la diffusione delle lingue minoritarie del Piemonte e della loro cultura e si muove tra ricerca, tradizione, composizione e improvvisazione. I componenti vivono nei territori di minoranza e partecipano attivamente all'attività di promozione animando gli sportelli linguistici occitano, francoprovenzale e francese promossi dalla Città metropolitana di Torino a servizio degli Enti in rete nell'ambito della legge "Norme a tutela delle minoranze linguistiche storiche".
Il gruppo musicale oltre a Bal poetic ha all’attivo altri due progetti: Mirador e Dançar a la chantarela.