Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 11 luglio 2018

Mappano - In arrivo personale da Caselle per ora in "comando". Dal 1 ottobre stabilmente la dottoressa Parizia Montù




Nessuna convenzione con Mappano? Caselle corre ai ripari e in una lunga e articolata delibera di Giunta trasferisce, seppure in comando o a tempo parziale, personale.  “Anche se
Luca Baracco
continuo ad essere convinto che – chiarisce il sindaco Luca Baracco - il convenzionamento sia la soluzione più funzionale per i servizi ed il contenimento della spesa sull'intero ambito amministrativo coinvolto”. 

Tra il personale di Caselle in particolare: al 30 giugno scorso è scaduto il periodo di mantenimento posto dell’istruttore direttivo D1 del Settore Finanze; sono arrivate 2 richieste di inattività, 2 funzionari D3, cat economica D5, con decorrenza 1 settembre e 2 novembre, c’è stato il decesso del vice comandante dei vigili, Enzo Russo. Inoltre ci sono alcune richieste di mobilità: quella di Patrizia Montù, capo Settore Servizi alla Persona proprio verso il Comune di Mappano; un agente di polizia locale e un istruttore amministrativo verso altri enti. Mappano dal canto suo richiede la prosecuzione delle seguenti Po per l’intero anno 2018: Settore Territorio, Settore Opere Pubbliche, Settore sportelli limitatamente al commercio; e, per concludere dal 1 agosto il segretario generale, la dottoressa Maria Teresa Ru, andrà in pensione. “Una situazione complessa – prosegue Baracco – che da un lato tenta di offrire qualche risposta a Mappano e dall’altro sta cercando forme di riorganizzazione e razionalizzazione dei servizi dell’ente. Dovendo esprimerci rispetto alle richieste di mobilità e alle istanze di Mappano, per fronteggiare la situazione eccezionale e contingente derivante proprio dall’istituzione del nuovo Comune, con scorporo e duplicazione di uffici e servizi, in presenza di prescrizione di non aumentare la spesa di personale, e assicurare la continuità dei servizi, nelle more di accordi convenzionali o di autonoma organizzazione da parte del comune di Mappano abbiamo deciso di utilizzare ancora la possibilità del “comando”. 

Più precisamente: Patrizia Montù, dirigente del  Settore Servizi alla Persona, verrà a Mappano, a tempo pieno da 1 ottobre e dal 16 luglio al 50% . Arriveranno anche in “comando”: un istruttore amministrativo/messo per il 30% delle ore di lavoro che si è dichiarato disponibile; 3 istruttori amministrativi per complessive 36 ore/settimana, 2 vigili al 50% delle ore lavoro, pari a 36 ore settimanali, da individuare nei soggetti per i quali è stato previsto, in sede di contratto di lavoro, la possibilità di distacco o trasferimento presso il Comune di Mappano, fatte salve diverse soluzioni organizzative del Comandante. Dal canto suo Mappano dovrà versare a Caselle a titolo di integrazione degli stipendi per questi dipendenti: 41mila 984 euro per i “Comandati” dal 16 luglio al 31 dicembre e 72mila 470 euro per le posizioni organizzative dal 10 luglio al 31 dicembre. 

“Ripeto non è una situazione facile – conclude Baracco – Abbiamo fatto il possibile per agevolare il Comune di Mappano, tenendo conto anche dei problemi di Caselle che non può rischiare cero la paralisi. La costituzione del nuovo Comune ha purtroppo duplicato i servizi e anche la necessità di personale. La delibera che abbiamo appena approvato è stata il frutto di un duro e complicato lavoro perché come ben si capisce Caselle non ha certo esubero di personale, anzi. Spero che Mappano capisca lo sforzo che stiamo facendo per dare risposte alle sue istanze”.