Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 23 agosto 2018

I ragazzi di Libera sui terreni confiscati alla criminalità organizzata

Una giornata delle loro vacanze dedicata ai terreni confiscati alla criminalità organizzata, lungo via Lombardore. I ragazzi di Libera, provenienti da Murano e da Pavia e impegnati nei Campi Estivi a Cascina Caccia, hanno raggiunto Leini sabato mattina, accolti dai responsabili del presidio cittadino e dal sindaco Gabriella Leone, per risistemare, sotto un sole cocente, i terreni deputati alla coltivazione della cipolla bionda di Leinì, in vista della prossima semina. Al termine della mattina lavorativa, l’incontro con il primo cittadino e con Isabella Spezzano, del presidio leinicese di Libera, per conoscere la storia dell’operazione Minotauro e della nascita del presidio. «Le nostre generazioni non hanno lasciato un presente troppo roseo - è stato il saluto, e l’augurio del sindaco - sta a voi, ora, cercare di migliorare le cose. E il fatto di vedervi qui, di conoscere il vostro impegno, lascia ben sperare per il futuro».