Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 11 agosto 2018

Lombardore - Città metropolitana garantisce che a fine agosto la 460 sarà riaperta



Antonino Iaria
Dopo le polemiche sulla mancata riapertura del tratto di Ssp460, che avrebbe dovuto avvenire ieri, 10 agosto, il consigliere Antonino Iaria, delegato ai lavori pubblici e infrastrutture scrive al sindaco di Lombardore Diego Bili e assicura che a fine mese la strada sarà nuovamente percorribile.

“La riapertura della provinciale 460 all’altezza di Lombardore è prevista per la fine di agosto - garantisce - Ci scusiamo con i cittadini che abitano e che transitano in quel punto della strada, ma i lavori sono stati rallentati da un imprevisto che ha complicato tutto”.  L’imprevisto è consistito nel non poter utilizzare un tratto di condotta a piastre multiple lato monte, contrariamente a quanto accaduto a valle, dove la condotta è stata recuperata e raccordata allo scatolare in cemento armato che ha sostituito il tratto centrale di condotta collassata. Per rimediare all'inconveniente, è stato necessario trovare una soluzione alternativa con l'impresa, cioè la realizzazione di muri a sostegno della scarpata (con pendenza variabile secondo la pendenza del rilevato) in pannelli prefabbricati. “Proprio la realizzazione e la posa in opera di tali elementi - spiega Iaria - ha determinato l’allungamento dei tempi di esecuzione di circa 15 giorni. A oggi l'impresa sta provvedendo alla ricostruzione del rilevato stradale con il materiale precedentemente scavato, con non poche difficoltà a causa della natura del materiale e delle condizioni meteorologiche non favorevoli di questi giorni”.
Secondo il nuovo cronoprogramma, è prevista la realizzazione degli strati in conglomerato bituminoso a partire da lunedì 27 agosto e, salvo ulteriori imprevisti, una volta completata la posa delle barriere laterali, della segnaletica orizzontale e della pulizia dell'area di cantiere, la riapertura è programmata tra il 30 e il 31 agosto.