Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 18 agosto 2018

Viaggio nelle biblioteche più belle d'Italia: la Biblioteca Marciana a Venezia


Terzo capitolo del nostro viaggio attraverso le biblioteche più belle d'Italia. Oggi facciamo visita alla Biblioteca Marciana di Venezia.
Quando si visita una città, alle biblioteche che sono presenti non si pensa quasi mai. Spesso tuttavia questi luoghi di storia e cultura custodiscono veri e propri tesori. E' il caso della Marciana di Venezia.
Progettata da Jacopo Sansovino fu eretta e decorata per ospitare i codici greci e latini donati nel 1468 alla Repubblica di Venezia dal cardinale Bessarione. Ma, già un secolo prima, nel 1362, Francesco Petrarca aveva proposto di istituire una biblioteca. Questo gioiello, vera e propria opera d'arte a partire dalla decorazione delle sue sale, le sue sculture e i soffitti a cassettoni, ha un milione di volumi, 13mila manoscritti e più di 2800 incunaboli. Al primo piano si trovano il vestibolo, il cui soffitto ospita il dipinto "La Sapienza" di Tiziano e la sala della Libreria sulla cui volta si possono ammirare 21 tondi dipinti da sette pittori scelti dallo stesso Tiziano tra cui Veronese e Tintoretto. La Biblioteca Marciana è un gioiello impedibile, situata in piazza San Marco di fronte al Palazzo Ducale.