Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 16 settembre 2018

Bando Periferie: il punto sull'iter per l'erogazione dei fondi

La sindaca metropolitana Chiara Appendino ha incontrato i sindaci dei Comuni che
Chiara Appendino
hanno aderito al Bando Periferie, per approfondire l'iter del finanziamento, dopo l'incontro del 12 settembre scorso tra la delegazione dell’ANCI, la sindaca  e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Dopo aver ricordato la disponibilità del Presidente del Consiglio a trovare una soluzione che consenta la realizzazione degli interventi, la sindaca assicura che saranno mantenuti contatti costanti con l’ANCI per seguire il confronto con il Governo.
Il progetto “Top Metro”, presentato dalla Città Metropolitana di Torino interessa gli 11 comuni dell’area metropolitana con oltre 10mila abitanti: Beinasco, Borgaro, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, Settimo, San Mauro e Venaria, per una popolazione totale di oltre 250mila abitanti. Sono previsti 120 interventi:  miglioramento della qualità del decoro urbano (18 interventi);  manutenzione, riuso e rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti, per finalità di interesse pubblico (56 interventi);  accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana (13 interventi);  potenziamento delle prestazioni e dei servizi di scala urbana (14 interventi);  mobilità sostenibile e adeguamento infrastrutture per servizi sociali, culturali, educativi e didattici (19 interventi).
Di questi sono stati proposti:  111 interventi puntuali a livello comunale; trasversali, attuati dalla Città metropolitana;  4 di area vasta, attuati dalla Regione.
L’investimento totale del progetto Top Metro è di quasi 109 milioni di euro, così suddivisi: 73 interventi finanziati dal Programma per la riqualificazione e la sicurezza delle periferie, per un totale di quasi 40mila euro;  47 finanziati da privati o con risorse a disposizione degli enti attuatori per un totale rispettivamente di oltre 38mila e di 30mila euro.
Ad oggi sono stati trasmessi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri tutti i progetti definitivi  per cui è stato richiesto l’anticipo del 20%, tutti i progetti esecutivi. Per 16 progetti sono già stati avviati la gara, o i lavori, o l’acquisizione delle forniture o servizi o ancora l’assegnazione dell’agevolazione alle imprese.