Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 23 ottobre 2018

Borgaro – L’Associazione Orti Urbani rilancia le sue iniziative.


La scorsa settimana l’Associazione Orti Urbani di Borgaro ha tenuto a Villa Tapparelli un incontro del direttivo e dei tesserati per fare il punto della situazione e lancia un fitto programma di incontri e iniziative da sviluppare nei prossimi mesi. Pasquale Ippolito presidente pro tempore
dell’associazione, che ad oggi conta 63 soci , traccia i prossimi impegni “ Si è stabilito nell’immediato di organizzare l’assemblea generale per fine novembre per eleggere il direttivo e lanciare la campagna tesseramento per il prossimo anno. Importante per la gestione degli orti sarà l’incontro con il gestore Davide Almondo per sviluppare un programma di interventi per la nuova stagione orticola e ovviare alle carenze rilevate fin ora dall’approvvigionamento del letame in modo collettivo a una fornitura dell’acqua per i molti ortolani che ne sono sprovvisti”. Impegni con il gestore ma anche con SETA e il Comune continua Ippolito
A SETA e al Comune chiederemo l’istallazione di compositori grandi, promessi per lo smaltimento degli sfalci di tutti gli ortolani” . Ma non ci sono solo le iniziative strutturali e tecniche l’Associazione mette in campo anche proposte aggregative e culturali “ Cominceremo a studiare – rimarca Ippolito-  il modo migliore per attrezzare l’area comune e la conseguente organizzazione di almeno due feste, tra primavera e autunno. Cercheremo, già in questo inverno, di organizzare delle serate culturali sempre inerenti la nostra passione ortolana, dove si parli di compostaggio, concimazione, lotta biologica ai parassiti, semina e produzione autonoma di piantine , anche chiamando esperti del settore e organizzare serate di scambio di esperienze con altre realtà ortolane del territorio. Organizzeremo almeno una gita all’anno per visitare gli orti di altre città. Altra proposta quella di cercare di coinvolgere la scuola primaria per visite agli orti e svolgere piccole esperienze sul campo”. Un gran bel programma per una associazione un forte espansione sul nostro territorio e come ricorda Ippolito “Si è fatto un bel programma per il futuro, di cose da fare nell’ immediato e altre diluite nel tempo...siamo fiduciosi di far crescere questa nuova realtà che va ad arricchire la già nutrita schiera di associazioni presenti sul territorio borgarese”. (DeVeDa)