Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 4 ottobre 2018

Leinì, venerdì 5 al Pavarotti si parla di car pooling

ll “car pooling” (in francese “covoiturage”), inteso come l’uso condiviso di un’automobile privata tra due o più persone che percorrono uno stesso tragitto, può rappresentare un efficace strumento per una mobilità più sostenibile. Attualmente, il tasso di occupazione delle automobili per gli spostamenti casa lavoro è vicino ad 1, contribuendo in questo modo alla congestione del traffico ed all’inquinamento.
Il Comune di Leinì è stato tra i promotori del progetto Co&Go, presentato ad inizio 2016 e finanziato a fine 2017 dal Programma Interreg V-A Francia-Italia Alcotra 2014-2020 dell’Unione Europea. Il capofila è la Città metropolitana di Torino, l’altro partner italiano è Zona Ovest di Torino, mentre i partner francesi sono Auvergne-Rhône-Alpes Énergie Environnement di Lione e Chambéry métropole Coeur des Bauges di Chambéry, ora diventato Grand Chambéry. Partecipano inoltre al progetto, in qualità di soggetti attuatori, l’Agenzia della Mobilità Piemontese e il Comune di Casalborgone.
Leinì ha una condizione specifica per la quale il car pooling può essere un’opportunità di grande interesse: è servito da un collegamento stradale veloce verso il capoluogo (raccordo autostradale di Caselle), ma non è sede di stazione del Servizio Ferroviario Metropolitano torinese.
Gli obiettivi specifici di “Co&Go” sono essenzialmente due: da un lato individuare e realizzare modelli efficaci e replicabili di promozione e sperimentazione del car-pooling per i diversi target e i vari contesti territoriali (aree urbane/periurbane, collinari, pedemontane, montane), e dall’altro adottare processi di governance guidati e monitorati dalle Amministrazioni territoriali competenti, ripetibili in altri territori.
La prima fase di attività del progetto Co&Go ha previsto la realizzazione di un’indagine sulle buone pratiche di car pooling realizzate in Italia, Francia, Europa e oltreoceano. Occorre sottolineare che in Francia le iniziative attuate ormai da diversi anni sono numerose ed è presente un approfondito livello di conoscenza su questa pratica e sui fattori che la condizionano.
Il Comune di Leinì ha organizzato, in collaborazione con i partner del progetto, un seminario di studio nel quale vengono illustrati i risultati di questa indagine e vengono presentate le esperienze direttamente condotte dai partner francesi del progetto. Inoltre vi è una testimonianza della città metropolitana di Lione (Grand Lyon), una delle realtà che ha più approfondito e maturato conoscenza sul tema del car pooling. L’iniziativa è in programma per la mattinata di venerdì 5, al teatro Pavarotti.
Successivamente il progetto Co&Go prevede la realizzazione di indagini locali sulle abitudini e la disponibilità della popolazione (in primis i lavoratori) a praticare il car pooling e delle imprese a promuoverlo. Tali indagini in parte utilizzeranno i canali web ed in parte prevedono interviste dirette in luoghi di grande afflusso.