Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 30 novembre 2018

In vigore da domani il nuovo sistema di allertamento meteo


Sarà in vigore da domani, sabto, 1 dicembre,  il nuovo sistema di allertamento, approvato a fine luglio dalla Regione che cambia in modo sostanziale le procedure con cui Città metropolitana, Province e Comuni informano le autorità di protezione civile e la popolazione sui rischi connessi alle criticità meteo e idrogeologiche.
Per il nuovo sistema è stata necessaria un'integrazione al Piano di emergenza della Città metropolitana,  approvata dal Consiglio provinciale nella seduta del 28 novembre. Cambia così anche per la Città metropolitana l’emissione dei bollettini di allertamento,che saranno conformi  alle nuove regole sia nelle comunicazioni che avvengono verso i sindaci sia verso i cittadini.
Il nuovo sistema di allertamento, pur poggiando in modo sostanziale su quello messo a punto all’inizio degli anni Duemila, è nato dalla necessità di uniformarsi il più possibile a livello nazionale, secondo le direttive del Dipartimento nazionale di protezione civile.
Dal bollettino delle allerte meteoidrologiche emesso ogni giorno alle 13 dal Centro funzionale della Regione ed elaborato dall’Arpa, scompaiono i codici numerici 1,2 3 sostituiti definitivamente dai colori del semaforo: verde, giallo, arancio, rosso, a indicare il fenomeno atteso sul territorio.
Al livello di criticità subentra l’idea di fase operativa, ovvero un insieme di procedure che ogni autorità di protezione civile deve adottare sul proprio territorio in base alla gravità del rischio: si va dal normale controllo all’apertura delle sale operative a più complesse necessità che coinvolgono gli enti sovraordinati.
Ogni sindaco però può decidere di “cambiare” la propria fase operativa (per esempio di aprire un Coc anche se il bollettino annuncia allerta gialla) o di passare da una fase di preallarme a una di allarme sulla base di valutazioni che non necessariamente coincidono con quelle del bollettino, ma che vanno nella direzione della tutela delle persone. La fase operativa che ciascun ente stabilisce sulla base delle valutazioni sull’allerta segnalata con il “semaforo” deve essere comunicata agli altri operatori di protezione civile e alla popolazione. 

giovedì 29 novembre 2018

Settimo - Archimedebooks, una casa editrice digitale per giovani scrittori e per valorizzare il territorio



Una nuova casa editrice digitale per igli scrittori emergenti e per parlare di territorio. Continuano a proliferare i progetti di Fondazione ECM dentro la Biblioteca Archimede di Settimo che ha appena festeggiato gli 8 anni di attività e si appresta a ospitare una nuova iniziativa culturale.
Prende, infatti, vita in questi giorni "ArchimedeBooks Edizioni", un marchio registrato sotto il quale è operativa la nuova casa editrice digitale. Una casa editrice diversa dalle altre, che ha  tra le proprie finalità quella di valorizzare il territorio non solo settimese ma dell'intera area di NET e non solo, le sue vocazioni, i suoi scrittori. La nuova casa editrice si concentrerà soprattutto sugli scritti (vecchi e nuovi) che parlano di Settimo e dei territori limitrofi. Esistono già diversi testi a riguardo. ArchimedeBooks lavorerà per offrirli al pubblico  (ove i diritti lo consentano) in formato e-books, facilmente scaricabili attraverso le normali piattaforme di e-commerce. Non solo libri e romanzi. Archimedebooks metterà a disposizione  anche materiali diversi come tesi di laurea su territorio e scienza e la digitalizzazione di vecchi giornali locali.
ArchimedeBooks  ambisce anche a portare in luce nuove pubblicazioni di scrittori locali per valorizzare i talenti del territorio.
Non manca infine un’attenzione ai più piccoli. In ArchimedeBooks nascerà un progetto dedicato ai bambini, coinvolgendo le scuole del territorio nella realizzazione di un libro di racconti scritto dai ragazzi per i ragazzi.
“Saremo una casa editrice solo digitale – commenta il Presidente di ECM Aldo Corgiat Loia – già si pubblicano quasi 70.000 titoli l'anno per 129 milioni di copie cartacee, non è quello il nostro obiettivo. ArchimedeBooks è un progetto, attraverso l’uso del digitale, di valorizzazione del territorio, dei talenti e delle professionalità che lo abitano, ma anche di conservazione, di memoria dei luoghi, di com’erano e come sono diventati.”
E' possibile fin da subito proporre un manoscritto ad Archimedebooks inviando una breve nota biografica, sinossi del testo e manoscritto al seguente indirizzo: archimedebooks@fondazione-ecm.it
Tel.011/8028722 -727

Mappano - Chiusi i cantieri in via Reisina e via Meucci


Sono terminati i lavori di messa in sicurezza e completa riasfaltatura di via Reisina e di parte di via Meucci. Ora non resta che affrontare la delicata questione dei marciapiedi. La riasfaltatura di via Reisina e di un tratto di centro metri di via Meucci, è la prima opera pubblica di un certo peso che è stata e voluta dal neonato Comune di Mappano che, per un certo periodo ha dovuto anche affrontare le incertezze climatiche, che hanno procrastinato l’apertura dei cantieri “È un intervento che avevamo previsto nel bilancio approvato lo scorso 12 aprile e appaltato il 10 luglio e che, per realizzarsi, ha dovuto “lottare” anche contro un autunno particolarmente piovoso” - dichiara l’Assessore ai lavori pubblici Massimo Tornabene - “Non è un caso – prosegue l’Assessore - che si tratti della prima opera pubblica realizzata dal Comune di Mappano, visto che via Reisina, su cui transita un flusso consistente del traffico pesante diretto alle aree industriali di Leinì e Settimo, versava in condizioni di totale degrado e abbandono, con forti disagi e pericoli anche per i residenti”. Nell’ambito dello stesso appalto è stato asfaltato anche il corridoio centrale di piazza Don Amerano, anch’esso particolarmente logorato e pericoloso soprattutto nei giorni di mercato. Intanto, a seguito del bando di mobilità aperto nel mese di novembre dal Comune di Mappano, proseguono le procedure burocratiche che nel nuovo anno porteranno alla nascita dell’Ufficio Lavori Pubblici. “Con l’arrivo del personale tecnico - conclude Tornabene - potremo affrontare con maggiore tempestività la cura e la manutenzione del nostro patrimonio pubblico, a partire dalle restanti aree, anche della Reisina, che non sono state coinvolte da questo primo intervento”.

L'assessore Massimo Tornabene

E' tornato l'asfalto in via Reisina

Via Reisina riasfaltata


https://webmail.pc.tim.it/cp/imgalice/s.gif

mercoledì 28 novembre 2018

Mappano - flash mob per la giornata internazionale per l 'eliminazione della violenza contro le donne


Anche la comunità mappanese, sabato scorso, è scesa in strada, è proprio il caso di dirlo, per la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Motore di questa iniziativa la locale Croce Rossa di Mappano, che ha realizzato un particolare e molto apprezzato evento su strada Cuorgnè, chiusa al traffico per alcuni brevi ma significativi momenti, caratterizzati da un flash mob teso a sensibilizzare la popolazione su questo drammatico ed attuale tema della violenza di genere. 19 volontari della Croce Rossa, insieme a cinque cittadini, hanno occupato, in alcune fasi, la carreggiata centrale di strada Cuorgnè, l’arteria principale che collega Torino con Leinì. Un blocco momentaneo del traffico, ma dal grande impatto emotivo: ragazzi e ragazze hanno rappresentato con una straordinaria gestualità, le varie fasi che precedono e seguono la violenza sulle donne con, almeno in questo caso, il felice e risolutorio intervento nei confronti di chi non doveva e non poteva più sopportare oltre simili offese. Nell’arco di tutta la manifestazione, sono stati anche distribuiti volantini e documenti con informazioni utili sul tema della violenza di genere. Oltre ad aver allestito alcuni banchetti in piazza don Amerano. L’iniziativa fortemente voluta, è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Mappano, l’assessorato alle Politiche sociali, l’associazione Arcobaleno, il Comitato dei servizi ed i Commercianti di strada Cuorgnè. “Oggi abbiamo fatto quello che ci riesce meglio – ha commentato sui social, Riccardo Giuliano della Cri di Mappano, in merito alla manifestazione di sabato – siamo scesi in strada e ci siamo mescolati alla gente, per sensibilizzarla e far sentire forte la nostra voce in difesa di tutte le donne vittime di violenza. Oggi abbiamo imparato tutti, quanto possa essere potente il messaggio di una comunità intera, che ha compreso l’importanza di essere una cittadinanza attiva. Grazie a tutti coloro che ci hanno permesso di ricordare quanto sia bello, non aver paura di mettersi in gioco, per proteggere ogni tipo di vulnerabilità”. L’idea del flashmob mappanese, in difesa delle donne maltrattate, nacque da una felice intuizione, alcuni anni fa, da parte di Nadia Bergamini e Cristina Damiano, con l’ausilio dell’associazione Fitime che curò materialmente l’aspetto scenografico ed organizzativo dell’evento. Da allora molto è stato fatto, l’auspicio di tutti è che questo clima di collaborazione possa essere sempre di più allargato, coinvolgendo tutte le associazioni presenti sul territorio.















Borgaro - Ladri di biciclette sfortunati subito identificati


"La bicicletta? E che voi che ti dica, figlio mio. Io posso di' solamente quello che vedo. O la trovi subito o non la trovi più" diceva la santona ad Antonio, protagonista del celebre film del 1948 "Ladri di biciclette" di Vittorio De Sica. Ma, in questo caso a cercare il mezzo a due ruote non furono le forze dell'ordine. E' andata decisamente meglio ad un ragazzino di Borgaro che in due ore è riuscito a riavere la sua amata e di marca bicicletta, rubatagli venerdì sera  in piazza Agorà. Ladri sbadati o che quanto meno ignoravano la presenza delle telecamere. L'occhio elettronico ha registrato il furto e consentito agli agenti della municipale di individuare anche gli autori che non solo hanno dovuto restituire il maltolto, ma sono anche stati portati in comando per essere identificati.
“Per l’ennesima volta abbiamo dimostrato che le telecamere ci sono e funzionano benissimo - spiega il comandante Massimo Linarello -.  Abbiamo la fortuna di poter utilizzare le migliori e più recenti apparecchiature ed i risultati si vedono. Le altre forze dell’ordine plaudono al modello di sicurezza di Borgaro ed auspicano che si possa esportare anche in altre realtà limitrofe.”
Aggiunge il sindaco, Claudio Gambino: “abbiamo fatto un investimento importante per aumentare la sicurezza della Città e stiamo portando a casa, giorno dopo giorno, i risultati che ci eravamo attesi. Sono soddisfatto dell’attività del Comando di Polizia Locale e del Comandante Linarello che stanno dimostrando di essere un valido presidio per la tutela della sicurezza.”

martedì 27 novembre 2018

Giornata della Colletta alimentare a Caselle, Borgaro, Leini e Mappano con la Caritas


Consueta giornata Nazionale della Colletta Alimentare, sabato scorso, 24 novembre, a Caselle e Mappano effettuata dai volontari della Caritas.
La Fondazione Banco Alimentare è una ONLUS italiana che si occupa della raccolta di
generi alimentari e del recupero delle eccedenze alimentari della produzione agricola e
industriale ( si raccolgono alimenti in supermercati, aziende alimentari, ecc..) e della loro
ridistribuzione a strutture caritative sparse sul territorio che svolgono attività assistenziale verso le persone indigenti.
"Con grande gioia mi fa piacere riferire che, in una atmosfera di festa ed entusiasmo, un
nutrito numero di volontari adulti, insieme ai ragazzi delle scuole di Caselle e di Borgaro - spiega il responsabile di zona, Valter leonarduzzi - sono stati presenti presso i supermercati
Bennet, Unes, Penny Market, Carrefour e Crai  di Caselle, Conad di Mappano e
Coop, Penny, Offertissima e Carrefour Express di Borgaro. Sono stati raccolti alimenti per un totale di 4mila 473 chilogrammi e reso così concreto ed operativo lo spirito solidale dell’ iniziativa".
E aggiunge: "come consuetudine sono stati coinvolti anche gli studenti che frequentano il terzo anno della Scuola Secondaria di Primo Grado di Caselle e alcuni ragazzi di Borgaro..
E’ importante che i ragazzi siano sensibilizzati alla condivisione e all’aiuto verso chi è in
difficoltà. Valori che li aiuteranno a crescere come persone, dando un senso più profondo
alla loro vita". 
Sono stati infatti più di trenta gli studenti che hanno prestato il loro servizio con grande entusiasmo e responsabilità.
Alla raccolta ha anche partecipato la protezione civile e i volontari di Borgaro.
"Tutti gli alimenti, divisi per tipologia e messi nelle scatole, sono stati fatti confluire al Banco
Alimentare di Moncalieri - prosegue -  unitamente a quelli in eccedenza che quotidianamente vengono prelevati presso le sedi dell’industria alimentare, della grande distribuzione e degli Enti
pubblici (AGEA) verranno distribuiti alle strutture caritative (mense per i poveri, comunità
minori, banchi di solidarietà, centri di accoglienza, ecc..) che aiutano più di un milione e
mezzo di persone bisognose in Italia. Ringraziamo di cuore tutte le persone incontrate e la loro generosità, i tantissimi volontari impegnati nell’organizzazione, nella raccolta nei vari punti vendita, nel confezionamento dei generi alimentari, nel confluire le scatole ed in particolare i ragazzi dell’ Istituto comprensivo di Caselle e Borgaro per il loro prezioso contributo".
A Leini la raccolta, promossa dal Gruppo Alpini (presenti al Cerrefour, Pam e Lidl), dai bersaglieri (Penny Market), dalla Protezione Civile (Crai) con la collaborazione di molti altri volontari (tra i quali quelli di Caritas, Oratorio e Samco) ha fruttato 338 scatole di generi alimentari, pari a circa 3.538 chili di prodotti.

Caselle - Ricco calendario di eventi per il mese più atteso dell'anno


Per Caselle, dicembre sarà un mese ricco di iniziative e sorprese. E' partito perfino un concorso: i casellesi devono fotografare i loro alberi di Natale, inviarle a informagiovani@comune.caselle-torinese.to.it (entro il 22 dicembre) e il 24 dicembre, dalle 17 le immagini verranno proiettate sotto i portici di Palazzo Mosca fino a notte. "E' un concorso senza premi - spiega l'assessora alla cultura, Erica Santoro - ma che ha lo scopo di unire nella festa la comunità. Un modo per entrare nelle case e stare tutti insieme". Il calendario di eventi è decisamente fitto.
Venerdì 30 novembre in sala Cervi dalle 20,45, conferenza con tante curiosità e aneddoti, verità mai svelate, depistaggi sull'omicidio Moro "1978-2018 40 anni dal rapimento di Aldo Moro" a cura delle associazioni Aegis e Liberi Tutti.
Domenica 2 dicembre dalle 9 per le vie cittadine, tradizionale fiera di Sant'Andrea a cura dell'Associazioni Commercianti; dalle 9 alle 12 Festa dei Vigili del fuoco dedicata a Santa Barbara.
Venerdì 7 dicembre alle 20,45 in sala Cervi, "Una di quelle" spettacolo teatrale con la compagnia Artemista Absinthium, organizzata dall'Anpi.
Domenica 9 dicembre alle 11,45 in sala Cervi premiazione del "Casellese dell'anno", assegnato nel 2018 ai bimbi della sezione G della scuola d'infanzia Andersen. Il premio è stato ideato dalla Pro Loco.
Sabato 15 dicembre alle 15 per le vie cittadine "Natale dei Commercianti" a cura dell'Associazione Commercianti; alle 21 in sala Cervi "Vijà" con La Forgia.
Da domenica 16 dicembre a domenica 13 gennaio, nella chiesa dei Battuti, dalle 15,30 alle 18 esposizione dei Presepe realizzati dai ragazzi a cura della Comunità Parrocchiale e dei volontari dei Battuti.
Domenica 16 dicembre, alle 16, in sala Cervi spettacolo per bambini "...e vissero felici e contenti" con la compagnia Favolando, a cura della Pro Loco.
Sabato 22 dicembre dalle 15 nelle vie cittadine "Natale dei commercianti"; dalle 16 in via Bona 29 "I nonni incontrano i nipotini" a cura del Centro Anziani.
Lunedì 24 dicembre dalle 22,30, sotto i portici di Palazzo Mosca, distribuzione di cioccolata calda a cura della Pro Loco e proiezione non stop dalle 17 delle foto degli alberi di Natale dei casellesi.

Volpiano - Torna "Incontro con l'autore"


Prosegue a Volpiano la rassegna autunnale di "Incontro con l'autore". Tre incontri sono gli incontri con cinque scrittori, sempre alle  21 in Biblioteca, organizzati dal Consiglio di biblioteca e con letture a cura delle associazioni Toto e Crab.
Il primo appuntamento è domani, mercoledì 28 novembre con Gabriella Costanzo, autrice di "Delitto nel Canavese", giallo classico dai risvolti imprevedibili, narrato con uno stile brillante, e Gregorio Fracchia con il romanzo d'esordio "L'altro suono dell'ombra", giallo a sfondo musicale dalla trama elaborata e dal ritmo serrato.
Mercoledì 5 dicembre le autrici presenti sono Valeria Fioretta e Debora Bocchiardo; la prima, torinese classe 1982, si definisce "marketing manager, fidanzata, mamma" e presenta "Se tu lo vuoi", racconto di "un'amicizia in grado di curare anche il cuore più ammaccato", mentre la seconda, giornalista canavesana, con "Cieli d'Irlanda" ripercorre il percorso di Molly Riders, giovane architetto che, dopo aver perso il marito in un incidente, decide di acquistare un immobile abbandonato in Irlanda per "rimettere insieme i pezzi della sua vita e ricominciare".
Infine, giovedì 13 dicembre, Marco Volpatto presenta "Il Treno del mare", la storia, ambientata nel 1974, di un macchinista delle ferrovie invaghitosi della "procace consorte di un distratto beccamorto", tra domeniche a piedi, austerity e referendum sul divorzio.

Borgaro - Auto depredata durante la notte


Non capita, per fortuna, spesso di parcheggiare l'auto davanti al cancello di casa e il mattino seguente trovarla completamente depredata. E' accaduto la notte scorsa ad A. I., di professione ingegnere, residente a Borgaro in via San Maurizio. Una zona tutto sommato tranquilla. E' chiaro che ad agire contro la sua BMW serie 3,20 deve essere stato un team di esperti che hanno asportato dalla vettura quanto potevano, devastandola completamente e rendendola irrecuperabile. Ovviamente è scattata la denuncia ai carabinieri, ma purtroppo non ci sono testimoni: nessuno ha visto o sentito nulla.


Volpiano - Una pista di pattinaggio su ghiaccio da sabato 1 dicembre


Regalo di Natale in anticipo e a sorpresa per i volpianesi. Arriva, infatti, da sabato 1 dicembre la pista di pattinaggio su ghiaccio ( l'inaugurazione è alle 14).
L'impianto, 20 metri per 12, integralmente coperto, sarà collocato in piazza Madonna delle Grazie, all'interno del villaggio natalizio con le casette per gli oggetti regalo, i dolci e la ristorazione, l'area bimbi e la musica, ed è aperto tutti giorni da sabato 1 dicembre a domenica 6 gennaio, con i seguenti orari: feriali dalle  15 alle 19, festivi dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 19.30, venerdì e sabato anche di sera dalle 21 alle 24. Tariffe: 4 euro mattinata, 5 euro pomeriggio, 4 euro serale (noleggio pattini 2 euro). Sono previste giornate speciali con eventi e animazioni, tra le quali: sabato 15 dicembre spettacolo di pattinaggio artistico; sabato 22 dicembre dimostrazione di hockey e camminata dei Babbi Natale; giovedì 3 gennaio spettacolo artistico; domenica 6 gennaio le "Befane sui pattini" con distribuzione di dolci e caramelle ai bambini.
"Come avevamo anticipato, avendo spostato l'area mercatale in piazza Italia abbiamo la possibilità di organizzare in piazza Madonna delle Grazie - spiega il sindaco Emanuele De Zuanne - eventi continuativi su più giorni. Questo ci ha consentito di avere, per la prima volta, una pista di pattinaggio su ghiaccio a Volpiano. Ringrazio la Pro Loco e i gestori per la collaborazione e mi auguro che vi sia ampia partecipazione da parte di tutti, in particolare dei bambini e dei ragazzi che possono usufruire, grazie alla sinergia con le scuole, dell'ingresso gratuito al mattino nei giorni feriali".

Volpiano - Sabato concerto di Santa Cecilia


Concerto di Santa Cecilia sabato 1 dicembre alle  21, a Volpiano in Sala Polivalente. Per iltradiionale appuntamento, deicato alla patrona della musica la Filarmonica Volpianese , diretta da Pietro Richetti propone un repertorio adatto al grande pubblico, con i classici di Handel e Shostakovich, i brani da operetta di Johann Strauss II, il «Nuovo Cinema Paradiso» di Ennio Morricone, il tango diPiazzolla e la «Bohemian Rapsody» di Freddie Mercury
Ingresso libero.

Leini - Un milione dalla Regione per la scuola "Collodi"

“E’ arrivata in questi giorni la comunicazione ufficiale della Regione Piemonte, con la quale viene confermato un contributo di un milione di euro destinato alla scuola Collodi di via Caviglietto – spiega l’assessore Valter Camagna – Il contributo rientra nel bando per la programmazione triennale dell’edilizia scolastica”.
Il contributo servirà per ampliare e risistemare la scuola: gli interventi previsti ammontano a circa un milione e 300 mila euro.
Oltre alla sistemazione complessiva dell’edificio, i lavori prevedono anche la realizzazione di tre nuove aule e relativi spazi accessori. “In questo modo, una volta terminati gli interventi, previsti per il prossimo anno, sarà possibile trasferire alla Collodi le sezioni che attualmente si trovano a Villa Violante e nelle scuole elementari, zona mensa – dice ancora l’assessore – I locali liberati alla Anna Frank saranno riadattati e serviranno ad ampliare i locali mensa, dando così ulteriori spazi, e risposte, alla nostra elementare”.

Caselle - I ragazzi dell'Istituto Comprensivo rappresentano l'ultimo atto di Carmen per parlare di violenza sulle donne


Non poteva mancare l'Istituto Comprensivo di Caselle. Non poteva mancare
perchè da anni, con gli insegnanti e la sua dirigente scolastica, Loredana Meuti lavora all'educazione dei ragazzi e delle ragazze  sulla tematica della violenza sulle donne, dei diritti e del rispetto. Lunedì i ragazzi, infatti sono scesi in piazza Boschiassi e hanno rappresentato l' ultimo atto dell'opera lica "Carmen" di Georges Bizet, per simboleggiare la violenza degli uomini che possiedono, non amano e  non accettano il libero arbitrio delle donne. Due le letture effettuate dai ragazzi, tratte da testimonianze di ragazze e donne vittime di violenza. Donne che sono sono riuscite a denunciare e a ricominciare. Un messaggio di speranza che racconta che uscire dal tunnel della violenza si deve e si può. Alla fine il sindaco Luca Baracco su invito della dirigente Meuti, ha letto una toccante poesia. ." La poesia di Alda Merini l' ho scelta per le mie "donne" alunne, insegnanti, madri dell' IC - spiega Loredana Meuti -.   Ho chiesto al sindaco di leggerla in piazza. Una voce maschile autorevole!".






Rubrica “Il Collezionista” . Viaggio di Salvatore Nicoletta nel Collezionismo semplice. I biglietti del trasporto pubblico di Bologna ! (13^ Puntata)

Partiamo per un nuovo viaggio tra i biglietti dei trasporti pubblici delle città italiane e questa volta parliamo di ...Bologna
Come le altre città prese in considerazione nelle precedenti puntate anche Bologna inizia la sua "corsa" al trasporto pubblico nella seconda metà dell'Ottocento . Nel 1877 il Comune dell'epoca approva la concessione di sei linee di tramvia a cavallo con una società belga. All'inizio del 1880 però nasce un contenzioso che stoppa tutti i lavori da mettere in campo per le linee tramviarie  che si sblocca con il buon senso degli attori in campo a settembre dello stesso anno e così il 2 ottobre il servizio trasporti inaugura il suo servizio. Lo sviluppo delle linee tramviarie si espande al punto che alle soglie del Novecento nel 1899 il loro sviluppo si assesta a 24 km per poi arrivare grazie allo sviluppo urbano e all'avvento della tecnologia con l'uso dell'energia elettrica al 1931 con ben 71 km ! I biglietti inizialmente avevano un costo di 5 centesimi ed erano di formato molto piccolo e stampato su carta velina che viene adotto come nome per identificare il biglietto da acquistare. Esteticamente devo ammettere che come collezionista la fattura dei biglietti di Bologna non è il massimo anzi li trovo alquanto scadenti . Il biglietto bolognese non sfrutta ad esempio la pubblicità da inserire anche se con il tempo un miglioramento grafico lo si può notare anche se sul biglietti sono impressi il costo ed eventualmente immagini della città emiliana. Vi lascio quindi alla visione dei biglietti raccolti nel tempo di Bologna comunque città bellissima e patria di tanti ottimi piatti, già "Bologna la Grassa"!
Arrivederci alla prossima puntata e vi aspetto da mercoledì 19 a venerdì 21 alla mostra che allestisco nei locali della Pro Loco dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e dalle ore 15, alle ore 18 ovviamente il tema sarà sul Natale imminente. Salvatore Nicoletta