Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 20 novembre 2018

Caselle - L'autovelox fa strage: 15mila multe in un mese

Quindicimila. E' il numero di multe appioppate in appena un mese dai vigili di Caselle.
"Colpa" dell'autovelox piazzato sulla Sp2 subito dopo l'aeroporto in direzione Ciriè. I dati precisi saranno resi noti a breve, ma ormai è certo che dal 15 ottobre quando il velox è entrato in funzione le violazioni al limite di velocità dei 70 chilometri orari sono state all'incirca 15mila. E, tra i trasgressori c'è chi si è fatto beccare che sfrecciava quasi ai 200 all'ora, infrazione che comporta il ritiro della patente. Chi ci è cascato ben 17 volte. Ad essere multato perfino qualche amministratore della zona. Una situazione che sta notevolmente preoccupando la Polizia Locale costretta ad un super lavoro di notifica. “Nella maggior parte dei casi – spiega il comandante della municipale, Alessandro Teppa – il superamento dei limiti è di poco conto,(la sanzione scatta dai 76 orari) ma ci sono anche quelli che sono passati davanti alle telecamere a tutta velocità e nonostante i cartelli che ne segnalano la presenza”. Una strage che gli automobilisti stanno contestando, almeno in 80 si sono recati all'uffico verbali allestito appositamente in piazza Garambois, per contestare. Il sistema per evitare le sanzioni ci sarebbe. “Basterebbe rispettare i limiti in un senso e nell’altro – sottolinea il sindaco, Luca Baracco -. D’altra parte abbiamo comunicato e scritto ovunque che dal 15 ottobre il sistema di rilevazione della velocità sarebbe entrato in funzione e poi ci sono i cartelli che indicano la presenza delle telecamere. Le 15mila infrazioni rilevate dal sistema – conclude Baracco – dimostra chiaramente, come già hanno dimostrato i numerosi incidenti avvenuti su quel tratto stradale, che un sistema di controllo era assolutamente necessario”.