Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 13 novembre 2018

Volpiano- Festival Luoghi delle Parole, due appuntamenti culturali il 16 e 17 novembre con Elisa Macellari presenta "Papaya Salad" e il laboratorio di Lastanzadigreta


Il festival «I Luoghi delle Parole» propone questa settimana due appuntamenti a  VolpianoVenerdì 16 novembre alle 17 nella Biblioteca Civica (via Carlo Botta 26) si inaugura la mostra di Elisa Macellari, disegnatrice del manifesto di questa edizione, e l'autrice firma le copie del suo ultimo lavoro, il graphic novel «Papaya Salad». Sabato 17 novembre alle 16.30 nel Salone Polivalente (via Trieste 1), il collettivo musicale torinese Lastanzadigreta propone il laboratorio per famiglie «Creature selvagge, la musica per pensare».
Il romanzo grafico di esordio di Elisa Macellari,
«Papaya Salad», è la storia della vita di suo prozio Sompong, che dalla Thailandia venne in Europa alla vigilia della Seconda guerra mondiale. «Uomo mite e risoluto,alla ricerca del suo posto nel mondo - spiega una nota dell'editore, Bao Publishing - racconta la sua storia con la voce ferma e pacata di chi sa di essere stato al cospetto della Storia e di essere riuscito a navigarla per giungere alla propria destinazione. Elisa Macellari sintetizza, dopo anni di carriera da illustratrice, uno stile a fumetti consapevole dei due mondi che racconta, sia geografici che temporali, regalandoci un libro epico come il sussurro risoluto di una promessa solenne. La copertina del libro è verde, e il taglio delle pagine è dipinto di uno speciale Pantone arancione, per ricordare una papaya matura che si apre per diffondere il suo profumo»
«Lastanzadigreta - sottolinea la presentazione del gruppo - comincia a suonare per caso nel 2009, in occasione di un'iniziativa di solidarietà. Il primo risultato tangibile è un pugno di canzoni originali e alcuni concerti, in cui la band si fa riconoscere per l'organico anomalo, incentrato
sulla marimba e su strumenti strani e poco diffusi, in molti casi acquistati per pochi euro in qualche mercatino dell'usato, o recuperati in solai e cantine. Seguono concerti in moltissimi festival e locali italiani. Nel settembre 2013 arriva la vittoria al premio nazionale Lanterne Rock per la canzone d'autore. Nel 2016 il gruppo è finalista al premio "L'Artista che non c'era", nel 2017 ottiene la targa "Un Certain Regard" a Musicultura e arriva alle finali nel concorso 1MNEXT, per suonare sul palco del Concertone del Primo Maggio. Nel 2017 "Creature selvagge", il disco d'esordio di Lastanzadigreta, si aggiudica la Targa Tenco per la migliore Opera Prima, scelto da una giuria di 200 critici musicali».