Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 1 gennaio 2019

Borgaro - Interrotta dai carabinieri la grande festa di Capodanno all'Hotel Atlantic

È finita male la grande festa di Capodanno, organizzata per i giovani dai 20 ai 30 anni, all'hotel Atlantic da ExtraNight la più grande organizzazione specializzata unicamente  negli eventi previsti per la notte di San Silvestro.  Quando, infatti, la discoteca "Open Space Disco" alle 23 ha aperto i battenti per accogliere chi non aveva prenotato il cenone, è stato il caos. Quel locale, infatti, è autorizzato a contenere un massimo di 450 persone, ma invece, i partecipanti erano più del doppio. Così tra parole, grosse, spintoni e qualche pugno è stato necessario l'intervento dei carabinieri, giunti in massa in strada Lanzo. La festa fatta di fuochi d'artificio, musica, animazione e perfino robot luminosi è stata subito interrotta e molti dei giovani che non avevano prenotato la camera, molti provenienti anche dalla Lombardia, hanno dovuto attendere al freddo o rifugiandosi in qualche locale, l'arrivo del pullman che li avrebbe riportati a casa. I militari della stazione di Caselle per controllare tutti hanno dovuto chiedere l’ausilio dei colleghi di Venaria, Chialamberto e del 1 Reggimento Piemonte. Dai controlli effettuati, i carabinieri non solo hanno denunciato un magazziniere di 33 anni trovato in possesso di 6,46 grammi di marjuana, 7 grammi di hashish, 0,38 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e 45 euro in contanti, verosimilmente incassati dalla vendita di sostanze stupefacenti, ma anche segnalato all’autorità giudiziaria l’imprenditore che ha organizzato la serata, per violazione delle norme di sicurezza. E dire che chi aveva prenotato la grande festa per la notte più pazza e magica dell’anno aveva speso da 50 a 189 euro.