Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 17 gennaio 2019

Borgaro – Verso la Giornata della Memoria venerdì 25 gennaio intitolazione di una via ad Anna Frank.


Per milioni di persone è sicuramente il simbolo più alto della tragedia dell’Olocausto: Anna Frank.  La ragazza ebrea che con il suo Diario ha raccontato la propria tragica esperienza di quei mesi passati in una soffitta di un palazzo di Amsterdam con la sua famiglia per scappare dall’odio nazista che purtroppo si concluse con la sua deportazione nel campo di concentramento di Bergen-Belsen dove morì. Unico testimone il padre di Anna il signor Otto
che a guerra finita recuperò le pagine scritte dalla figlia che compongono il diario che è diventato dal secondo dopoguerra uno dei libri più letti al mondo e soprattutto milioni di giovani   lo hanno fatto diventare un passaggio chiave delle loro vite dall’infanzia alla prima maturità. Ad Anna Frank,  il cui vero nome  è Annelies Marie Frank, detta Anne, tradotto in italiano in Anna, il Comune di Borgaro ha deciso di dedicare una via della città come impegno verso la Giornata della Memoria che si svolge il 27 gennaio.  La cerimonia si svolgerà venerdì 25 a partire dalle ore 10,30 nel tratto tra le vie XX settembre e via Risorgimento nei pressi della piscina comunale .Una iniziativa dall’alto valore civico che si svolgerà alla presenza delle autorità ma anche di una folta rappresentanza delle scuole locali e che rinnova nella città l’impegno che negli anni passati l’amministrazione comunale e alcune associazioni locali  hanno dedicato al recupero della memoria storica e in particolare della tragica vicenda dell’Olocausto.  (DeVeDa)