Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 22 gennaio 2019

Volpiano - Per il giorno della memoria due appuntamenti


"Voi che vivete sicuri nelle vostre tiepide case, voi che trovate tornando a sera il
Primo Levi
cibo caldo e visi amici: c
onsiderate se questo è un uomo che lavora nel fango, che non conosce pace, che lotta per mezzo pane, che muore per un si o per un no". Sono parole di Primo Levi, tratte da "Se questo è un uomo" per raccontare l'orrore dell'olocausto.  Il Comune di Volpiano
 per ricordare la Shoah, organizza due appuntamenti.
Martedì 29 gennaio, in collaborazione con l'associazione Culturale Toto, alle 21 nella biblioteca comunale, in occasione proprio del centenario della nascita di Primo Levi verranno letti brani dalle opere dello scrittore piemontese deportato ad Auschwitz, con l'obiettivo di "riflettere e portare avanti la memoria".
Venerdì 1 febbraio alle  21 nella Sala Polivalente (via Trieste 1), incontro con Claudio Vercelli, studioso della storia europea del Novecento e dei regimi totalitari, a ottant'anni dalla promulgazione in Italia delle leggi razziali.
"Come ogni anno - dichiara il sindaco Emanuele De Zuanne - il Comune organizza un momento di riflessione sul dramma dell'Olocausto; quest'anno è necessaria una riflessione ancora più attenta, visti i recenti accadimenti in Europa che richiamano alla memoria atteggiamenti che si sperava fossero stati definitamente cancellati nel nostro continente".