Lun, 15 Ago, 2022

Il Circolo PD di Caselle chiede alla commissione di garanzia l'espulsione del gruppo ribelle che ha sostenuto Marsaglia

Il Circolo PD di Caselle chiede alla commissione di garanzia l'espulsione del gruppo ribelle che ha sostenuto Marsaglia

Cinque anni fa i dissidenti erano stati espulsi, ma avevano perso le elezioni e questa volta che le hanno vinte?

C'era da aspettarselo. Che il Circolo del Partito Democratico casellese non avrebbe accettato che i "traditori" la facessero franca, era davvero un'ovvietà. "Traditori" - iscritti - che non solo hanno voltato le spalle al partito per creare una lista alternativa, ma anche causato la clamorosa sconfitta della compagine dem ufficiale alle elezioni del 12 giugno scorso. Una legnata talmente eclatante che non può certo passare sotto silenzio.

E, così, il segretario Stefano Oggiano, oggi, mercoledì 22 giugno, ha preso carta e penna e ha scritto alla Commissione Metropolitana PD di Torino invocando il rispetto dell'articolo 4 comma 10 dello Statuto Nazionale e dell’articolo 2 comma 9 dello Statuto. Già perchè se si aderisce ad un partito con regole precise, poi le regole si rispettano.

Non stiamo certo a riepilogarvi tutta la telenovela, durata mesi che ha portato alla spaccatura che ha visto da una parte il vicesindaco uscente, Paolo Gremo candidato per "Caselle per tutti", con tanto di sacra benedizione e bacio in bocca del partito e dall'altra Giuseppe Marsaglia per Caselle nel Cuore, poi eletto sindaco con un clamoroso distacco da Gremo di 1.100 voti

Sta di fatto che nonostante la vittoria e l'umiliazione inflittà all'avversario "fratello di partito", Marsaglia, Sonia Fava, Antonio Insinga, Giovanni Isabella, Jury Loche, Salvatore Messina, Claudio Picca Garin, Stefano Sergnese e Franco Zaccone, le regole del partito non le avrebbero rispettate e quindi andrebbero espulsi, come già accadde 5 anni fa quando una lista di dissidenti PD si candidò contro il sindaco Luca Baracco.

Ora spetta alla Commissione di garanzia decidere e forse un esame di coscienza lo meriterebbe anche la segreteria provinciale che pur consapevole del caos interno al Circolo nei lunghi mesi delle consultazioni ha preferito fare orecchi da mercante e lavarsene le mani, per poi fare la passerella durante la campagna elettorale.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703