Lun, 15 Ago, 2022

Il viaggio comincia dalla testa.... E' il detonatore di un pensiero alla ricerca di una evasione temporanea.

Il viaggio comincia dalla testa.... E' il detonatore di un pensiero alla ricerca di una evasione temporanea.

Deve essere prima di tutto un insieme di emozioni, visive, olfattive, gustative

Per chi ama viaggiare non poterlo fare, qualunque sia il motivo, è motivo di ansia e inquietudine, si potrebbe definire una situazione simile a una  crisi di astinenza.

La pandemia, maledetta lei, ha duramente influito anche in questo ambito, dal 9 marzo 2020 siamo stati costretti a vivere blindati in una situazione surreale, mai provata prima.  Chi di noi aveva una prenotazione si è visto costretto a cancellarla, in alcuni casi senza recuperare quanto già versato. Io avrei dovuto andare sulla costiera amalfitana, partenza prevista 12 marzo, non avevo ancora versato nulla e la struttura non mi chiese cifra alcuna, ne approfitto per citarla, Hotel “La Bussola” Amalfi, non sono ancora riuscita ad andarci ma sarà una delle prime mete che vorrò raggiungere, appena possibile!

Fare un viaggio, breve o lungo, corto medio o lungo raggio, itinerante o semi rilassante, in solitaria o in gruppo, self made o tutto organizzato, ha varie fasi, nasce dal nostro bisogno di una breve o lunga fase di cambiamento, di esigenza di evasione, un ottimo metodo anti stress, perfetto nei momenti di “calo di zuccheri”; è la nostra testa a proporcelo, il detonatore di un pensiero alla ricerca di una evasione temporanea.

 Sognare e coltivare passioni può fare la differenza in periodi in cui non si può fare altro, altresì riportare a galla ricordi e persone incontrate, rivedere fotografie. Adoro viaggiare, ho una lunga lista di desideri che si aggiorna costantemente, adoro perdermi nei sogni perchè è da lì che inizia la magia del viaggio, non sempre la magia si trasforma in realtà ma ci sono momenti nei quali i sogni sono la nostra unica possibilità.... e poi si sa volere è potere.

serincourt

Le mie passioni, botanica, cucina, viaggi si fondono in un unicum che diventa il filo conduttore quando penso a spostamenti, quindi itinerari che comprendono visite a giardini o zone di interesse naturalistico, dove la storia e la cultura del luogo trovano un compendio nella cultura della tavola locale possibilmente anche spiegata da personaggi che ne sanno interpretare e trasmettere la vera essenza. In sintesi un viaggio deve essere prima di tutto un insieme di emozioni, visive, olfattive, gustative, inizia con una immagine, un racconto condiviso, una voglia improvvisa,  sviluppa un progetto,  con le sue incognite e curiosità fino alla partenza, il momento più esaltante, perchè come per il sabato del villaggio la parte migliore è sempre quella preliminare quando i sogni prendono forma, e realizzare un sogno è uno dei più grandi piaceri cui possiamo aspirare.

A questo punto il nostro viaggio può cominciare, ci porterà nella destinazione prescelta, regalandoci luci, impressioni, momenti, poi si ritorna, sognando una nuova partenza!

“Il senso della ricerca sta nel cammino fatto e non nella meta;  il fine del viaggiare è il viaggiare stesso e non l'arrivare” (Tiziano Terzani)

dal blog Emozioni, Saperi, Sapori... 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703