Mar, 16 Ago, 2022

Gino Gronchi premiato dall'associazione internazionale "Regina Elena" per la sua dedizione al volontariato e alla solidarietà

Gino Gronchi premiato dall'associazione internazionale "Regina Elena" per la sua dedizione al volontariato e alla solidarietà

Ringraziati anche i volontari che in questi difficili anni di pandemia hanno reso possibile l’allestimento di mostre storico-culturali

Nella giornata di sabato 4 giugno si è svolta, presso la caserma dei Vigili del Fuoco Volontari di Volpiano, una manifestazione che ha visto come protagonista Gino Gronchi, al quale è stato assegnato il “Premio Regina Maria Cristina”, prestigioso riconoscimento offerto dall’associazione Internazionale "Regina Elena", fondata nel lontano 1985 e presieduta dal principe Sergio di Jugoslavia.

volpiano premiazione gino gronchi

E’ stato il presidente della delegazione nazionale italiana, Ilario Bortolan, a consegnare il diploma di benemerenza ad un emozionato Gino Gronchi, che ha ringraziato di cuore la folta rappresentanza dell’associazione che porta il nome della Regina Elena, figura molto amata in Italia ed all’estero per la sua grande semplicità ed umanità, tanto da essere ricordata non solo come la madre del quarto Re d’Italia,Umberto II, ma anche come la “Regina della Carità”, tanto fu il bene che seppe donare a tutti coloro che ebbero la fortuna e l’onore d’incontrarla in vita.

Presenti all'iniziativa, la presidente del Centro Studi Principe Oddone, Maura Aimar, il presidente del Centro studi Principessa Mafalda, Milo Ferrua, Alfio Torrisi, alfiere dell’associazione internazionale Regina Elena, e Domenico Iannetta, segretario generale internazionale dello stesso sodalizio, giunto dalla sede di Modena.

L’Association Internationale Reine Hélène (AIRH) è presente in 56 Nazioni con propri volontari iscritti e delegati e riunisce persone di ogni estrazione sociale per attività di carattere spirituale, caritatevole e culturale.

Le raccolte di aiuti umanitari sono destinate direttamente a realtà bisognose sul territorio nazionale e, dal 1997 grazie alla collaborazione che si è instaurata con le Forze Armate Italiane, anche all’estero, in zone di crisi: in Afghanistan, Albania, Bosnia, Iraq, Libano e Kosovo.

Gronchi è stato premiato per aver dedicato tutta la propria esistenza al bene comune e alla solidarietà. Nella stessa mattinata, la presidente del coordinamento Sabaudo, la storica Maura Aimar, e il delegato alle mostre Pierangelo Calvo hanno consegnato a tutti coloro i quali, in questi due anni di pandemia, hanno aiutato il sodalizio nell’allestimento di mostre a carattere storico e culturale nella Palazzina di caccia di Stupinigi, nel Comune di Valdieri, nella città di Chambery, in Savoia, nel castello Provana di Collegno, nel castello Cavour a Santena, nel Comune di Frinco d’Asti e presso le Tombe Reali di Superga, un attestato di gratitudine. Fra i premiati anche volontari appartenenti alle associazioni bersaglieri, alpini e carabinieri di Volpiano.

volpiano premiazione gronchi 1

Lo stesso attestato di ringraziamento è stato consegnato all’associazione Borgo Rumero, per l’aiuto logistico, e all’associazione “Terra di Guglielmo”, per la preziosa attività culturale svolta sul territorio.

A rappresentare le istituzioni locali l’assessore alla Cultura, nonché apprezzata storica, Barbara Sapino, che ha ricordato nel suo intervento il grande apporto dato da tutte le associazioni di volontariato presenti sul territorio, vero e proprio fiore all’occhiello di questa cittadina alle porte del Canavese.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703