Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 3 giugno 2017

Leinì, la torre dei Provana riaperta al pubblico

Chi ha qualche decennio di "leinicesità" sulle spalle, magari aveva ormai perso la speranza.  Aveva perso la speranza di poter un giorno salire sulla torre dei Provana (chiusa al pubblico ormai da tempo immemore) e vedere Leinì dall’alto. E aveva perso anche la speranza di vedere quella torre, simbolo della città, restaurata e riportata agli antichi splendori. Speranze che hanno preso corpo ieri, 2 giugno, in occasione della festa della Repubblica. Una festa che ha vissuto molti momenti: la commemorazione ufficiale in piazza tenuta dal sindaco, Gabriella Leone; la consegna di una copia della Costituzione ai neo diciottenni e poi l’annunciato, e atteso, taglio del nastro della torre (con possibilità di vedere anche l’interno dell’edificio polivalente ricavato sotto il vicino porticato, destinato ad  ospitare concerti, spettacoli, convegni, eventi culturali e quant’altro, ma che sarà inaugurato ufficialmente in un secondo tempo).
I lavori alla torre, durati alcuni mesi, sono stati finanziati grazie anche ad un contributo regionale che uffici ed amministratori hanno dovuto inseguire, in una lotta contro il tempo, per non perderlo per sempre.
Oltre all’Amministrazione e ai funzionari del Comune hanno lavorato sodo perché tutto potesse funzionare al meglio anche Cai, associazione Bersaglieri, Protezione civile e “La Barbacana”, autrice di una serie di pannelli che accompagnano il visitatore dell’ascesa dei 35 metri della torre raccontando le tappe più significative della storia di Leinì. E a fare da cornice all’evento, anche le associazioni “Andrea Provana l’Ammiraglio” e “La terra dei cavalli”, con i loro costumi e con la loro vocazione storica.
Molti coloro che, nel turno del mattino e in quello del pomeriggio, a gruppi di 15 persone per volta, hanno calpestato i 160 e passa gradini per raggiungere la vetta del torre. E godere di un panorama che nessuno vedeva da tempo.