Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 20 aprile 2017

Borgaro – 25 Aprile con tante novità per la celebrazione del 72° anniversario della Liberazione.

La celebrazione del 72° anniversario della Liberazione il 25 Aprile a Borgaro avrà una veste nuova e che si arricchirà di nuovi eventi rispetto al passato. Il Comune di Borgaro ha compreso e premiato lo sforzo del Centro Didattico Musicale ( CDM) che già lo scorso anno aveva proposto due emozionanti e vitali momenti durante la cerimonia davanti al monumento dedicato alla Resistenza con il Coro delle Associazioni che aveva intonato “Bella Ciao” e l’ “ Inno di Mameli” e curato con il Laboratorio Teatrale una performance che aveva visto impegnati alcuni giovani con danze che ricordavano gli eventi della seconda Guerra Mondiale.
E’ stata una anticipazione dell’impegno che quest’anno si caratterizzerà con una iniziativa dal titolo “ La Musica e i Balli della Liberazione – Canti della Resistenza” e la Rievocazione Storica.  La mattina del 25 Aprile vedrà le celebrazioni consuete con l’impegno della sezione ANPI con la celebrazione della Santa Messa e il corteo commemorativo che come da tradizione si snoderà per le vie di Borgaro accompagnato dalle musiche della Filarmonica Città di Borgaro e che si concluderà in piazza della Repubblica con il discorso del sindaco Gambino. La piazza diventerà la vera protagonista della giornata grazie anche all’impegno dell’Istituto Comprensivo, la Croce Verde, la Biblioteca Civica e la sezione locale dell’associazione dei Bersaglieri.  Infatti dopo l’intervento del sindaco la Filarmonica insieme al Quartetto Jazz degli insegnanti del CDM inizieranno le loro performance musicali. Ci sarà anche la possibilità di ristorarsi in piazza con l’impegno dell’Oratorio di Borgaro che distribuirà panini e bevande a prezzi contenuti. Nel pomeriggio saliranno sul palco allestito tutte le Rock Band degli allievi del CDM, il Coro dell’Istituto comprensivo di Borgaro, il coro delle Voci Perigolose e le voci bianche, i gruppi di orientamento musicale e il Coro Youth e che esiguiranno brani del repertorio musicale Italiano degli anni 40/50 . Ma non finisce qui perché ci sarà anche un Festa da Ballo aperta a tutti i cittadini con le musiche dell’epoca dallo swing al lindy hop, dal boogie woogie al tip tap sotto l’attenta direzione di insegnanti e ballerini professionisti e allievi dell’Accademia Carma di Torino . Spazio aperto anche alle associazioni borgaresi con un tavolo informativo allestito e dove potranno illustrare i loro progetti. Insomma il sogno perseverato da alcuni anni del direttore artistico del CDM il maestro Franco Romanelli di dare nuova linfa alla ricorrenza del 25 aprile con costanza e perseveranza è diventato realtà! (Dario De Vecchis)