Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 27 marzo 2016

LEINI', VERIFICHE IN COMUNE PER I BUONI PASTO

La notizia era nell’aria da qualche tempo, e l’ultimo atto ufficiale in ordine di tempo, vale a dire l’esposto ai carabinieri siglato dalla segretaria comunale Nicoletta Blencio, l’ha fatta venire a galla: un controllo lungo ed accurato sulle modalità di gestione e utilizzo dei buoni pasto da parte dei dipendenti comunali. 
"Nel corso di queste verifiche sono state riscontrate delle criticità che devono essere approfondite. Come atto dovuto sono state inviate comunicazioni ai dipendenti per chiarimenti - fa sapere il sindaco, Gabriella Leone - Non è stato attuato nessun procedimento disciplinare e siamo certi che le diverse situazioni saranno chiarite. A titolo cautelativo è stato presentato un esposto alla locale stazione dei Carabinieri ma, ribadiamo, siamo certi che il personale dipendente interessato fornirà esaustive spiegazioni.  Non è possibile rilasciare ulteriori dichiarazioni in quanto il tutto è oggetto di accertamenti". Queste, al momento, le notizie certe. Nessuna denuncia e nessun provvedimento disciplinare, ma l’attuazione dell’iter che le normative prevedono per situazioni simili (per quanto lo stesso iter possa essere sembrato, ad alcuni dei destinatari, addirittura sproporzionato se rapportato alla somma in questione. Ma si è trattato di un procedimento previsto dalla legge e uguale per tutti). Le somme: poco si sa di preciso anche per quanto riguarda l’ammontare complessivo. Pochi euro, in qualche caso, cifre più consistenti in altri. Frutto di leggerezze in diverse occasioni, errori compiuti in buona fede: anche per questo alcuni dei dipendenti coinvolti non avrebbero avuto difficoltà a chiarire la loro posizione già nei giorni scorsi, come dovrebbero fare, la prossima settimana, anche altri loro colleghi.