Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 10 maggio 2017

E a Caselle spunta la quarta lista...

Antonella Martinetto
Antonella Martinetto, 58 anni, imprenditrice alla Remmert di San Maurizio e presidente di "Milano Unica" (la principale fiera internazione organizzata in Italia ed interamente dedicata alla presentazione delle collezioni di tessuti e di accessori per abbigliamento), sposata e con una figlia di 25 anni, è il quarto candidato sindaco per le elezioni amministrative dell'11 giugno. 
Figlia di Filiberto Martinetto, notissimo imprenditore di Caselle, fondatore della Filmar, casellese dell'anno nel 2003, ha deciso di scendere in campo: «Per cercare di cambiare le cose in questo paese». La candidatura di Antonella Martinetto in qualche modo spacca il circolo cittadino del Pd, dal momento che un pezzo da 90 come Luigi Chiappero sosterrà questa nuova lista. 
La Martinetto giocherà la sua partita contro il sindaco uscente, Luca Baracco, contro Alessandro Favero, che riuscisce Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia e Caselle Futura, e Enrica Ivaldi, alla guida del Movimento Cinque Stelle. 
Se per la prima volta dopo molti anni il centrodestra è riuscito a creare una colazione unita, sempre per la prima volta il centrosinistra si divide, presentandosi con due formazioni che insistono sulla stessa area. Il tutto, naturalmente, subordnato a quanto il Tar potrà decidere sulla vicenda Mappano, a seguito del ricorso presentato dai Comuni di  Leinì e Borgaro. Come pure resta un'incognita l'iniziativa legislativa (l'abrogazione della legge regionale 1/2013 per l'istituzione di Mappano Comune), già approvata da Leinì, questa sera (mercoledì 10) da Borgaro e, verso fine mese, anche da Settimo.