Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 9 giugno 2017

Facciamo Mappano... in rosa

Le donne della lista "Facciamo Mappano".

Daniela Damiano, 23 anni, due fratelli, mappanese dall’età di 6 anni, è una studentessa alla facoltà di Infermieristica di Torino. Dal 2010 fa parte della Croce Rossa Italiana-Comitato di Mappano. Leggere è la sua grande passione, come pure lo sport, i viaggi e le passeggiate all’aria aperta. L’ultimo libro che le ha tenuto compagnia è stato “Il cacciatore di aquiloni” di Khaled Hosseini. Predilige la musica italiana e la sua artista preferita è Fiorella Mannoia. Se la lista vincerà le elezioni, per lei prima di tutto bisognerà gettare le basi del nuovo Comune, passo passo e insieme alla gente.

Daniela Rinaldi, 49 anni, sposata con Lorenzo, è consulente immobiliare, animatrice parrocchiale, membro della Pastorale Giovani, responsabile del Progetto Migranti e sostenitrice della Pro Loco. Ama andare in bicicletta, leggere a ascoltare buona musica. L’ultimo libro che ha letto è “Fai bei sogni” di Massimo Gramellini. La musica le piace molto, ma il suo gruppo preferito sono i Coldplay. Se la lista vincerà le elezioni, la prima cosa da fare sarà mettere in piedi e in moto un’efficiente macchina comunale, capace di rispondere ai bisogni della gente.

Emanuela Basile, 40 anni, sposata con Angelo, mamma di Giada e Fabio, è agente di polizia municipale a Torino nel nucleo progetti e servizi mirati. Ama fare super jump una disciplina fitness bruciagrassi, ma soprattutto contro lo stress. L’ultimo libro che le ha tenuto compagnia è “Il profumo delle foglie di limone” di Clara Sanchez. Ama ascoltare tutta la musica, ma i suoi preferiti sono Vasco Rossi e i Pink Floyd. Se la lista vincerà le elezioni la prima cosa da fare sarà imbastire l’organizzazione della macchina comunale e far partire le convenzioni con i Comuni cedenti per evitare disagi ai mappanesi.

Cristina Damiano, 38 anni, non è sposata ma adora la sua nipotina Dafne e il cane Fragola, impiegata, è socio fondatore della Pro Loco e dal 2001 tesoriere. Da qualche anno oltre al lavoro volontario fatto in Pro Loco, collabora con le amministrazioni locali nell’organizzazione di eventi a sfondo sociale per informare e far riflettere i suoi concittadini sulla legalità, sul femminicidio e non solo, ma anche per lo svago e il divertimento, come ad esempio il cinema estivo all’aperto. Ama leggere, il cinema e anche la cucina. L’ultimo libro che ha letto è "Era d’estate” di Roberto Puglisi e Alessandra Turrisi. La sua vita è musica, tra i suoi preferiti Gianni Morandi e Fiorello. Lo Statuto comunale e le convenzioni sono certamente una priorità, ma la prima cosa che vorrebbe vedere realizzata è l’intitolazione della biblioteca a “Paolo Borsellino”, iniziativa di cui è da tempo promotrice.

Cinzia Folchi, 40 anni, due fratelli, architetto libero professionista che lavora nel recupero e trasformazione di aree in disuso, è stata fondatrice e presidente del Comitato di cittadini contro l’impianto di compostaggio che tanti disagi, in passato, ha creato a Mappano e coordinatrice del circolo cittadino del Pd. Ama leggere, andare in bicicletta e le passeggiate in montagna. L’ultimo libro che ha letto è stato “L’arte di essere fragili” di Alessandro D’Avenia. Ama molto la musica, in particolare i Beatles, gli U2 e anche la musica classica in generale. Pianificare e sottoscrivere le convenzioni necessarie a dare i servizi ai cittadini, sono per lei le prime cose da fare in caso di vittoria. 

Maria Marcucci, 44 anni, sposata con Marco e mamma di Giulia e Samuele, lavora come educatrice in una cooperativa, occupandosi di promozione culturale e di servizi rivolti al disagio, ai minori e alle famiglie. È socia della Mappanese e del Mappano Volley, oltre a fare parte del consiglio d’istituto. Nel tempo libero ama praticare lo sport, specialmente il nuoto, e leggere: l’ultimo libro letto è stato “Terapia di coppia per giovani amanti” di Diego Da Silva. Ama la musica rock (specialmente David Bowie, i Pink Floyd e i Ramones) e i cantautori italiani (specialmente Dee Gregori). In caso di vittoria vorrebbe attivarsi per promuovere servizi rivolti all’inclusione. 

Daniela Damiano, Daniela Rinaldi, Emanuela Basile, Cristina Damiano, Cinzia Folchi, Maria Marcucci