Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 8 gennaio 2018

Sulla navetta, botta e risposta tra Mappano e Leini

Gabriella Leone
In merito alle affermazioni del sindaco di Mappano, Francesco Grassi, secondo le quali il Comune di Leinì avrebbe deciso di modificare il percorso della navetta (che serviva anche l’abitato di Reisina) senza averne informato l’Amministrazione di Mappano, interviene la sindaca Gabriella Leone 
“In più di una occasione, sia  verbalmente, sia tramite Pec - spiega - abbiamo chiesto al sindaco di Mappano se fosse interessato o meno al servizio navetta, ribadendo il fatto che in caso di risposta affermativa Mappano avrebbe dovuto contribuire, per quanto di sua competenza, a coprire i costi: l’ultima comunicazione in tal senso, sempre via Pec, risale al dicembre scorso. Siccome nonostante le nostre numerose richieste non abbiamo mai ricevuto risposta, il Comune, che per sei mesi ha coperto i costi del servizio anche per il territorio mappanese, si è visto costretto a modificare il percorso, facendo in modo che la navetta servisse solo Leinì. Di fatto sopprimendo la fermata all’altezza del Mercatone Uno. Grassi forse dimentica che ora il sindaco di Mappano è lui: si è presentato agli elettori, dicendo a più riprese che l’istituzione del nuovo ente non sarebbe stata così difficile, nonostante i Comuni cedenti avessero sempre ribadito che i problemi c’erano e ci sarebbero stati, ed è stato eletto. Quindi, ora, è lui che deve preoccuparsi dei cittadini di Mappano: non può pretendere che siano sempre gli altri Comuni a trovare delle soluzioni, e neppure può continuare a nascondersi dando sempre la colpa ai Comuni cedenti. Se poi Grassi deciderà di rispondere alle nostre richieste, e chiederà che la navetta torni nuovamente a servire Mappano, non avremo difficoltà ad accontentarlo, a patto che, ovviamente, contribuisca alla spesa. Proprio in questi giorni, stiamo lavorando con l’assessore mappanese Massimo Tornabene per mettere in piedi una convenzione inerente lo scuolabus per i ragazzi della Reisina che frequentano la scuola a Leinì”.