Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 10 marzo 2018

Caselle Anche una partita di calcio può essere un cambio culturale. Al via 365 giorni donna



Un partita di calcio può cambiare molte cose. Celebre la partita giocata dai prigionieri in "Fuga per la vittoria" o l'ultimo film di animazione "I Primitivi" che sempre un incontro calcistico cambiano le sorti del loro popolo. Con la partita di calcio che si è svolta giovedì 8 marzo a Caselle, fischio d'esordio del calendario "365 giorni donna", tra le ragazze della categoria Esordienti del Borgonuovo  e i Pulcini, sempre del Borgonuovo si è voluto dimostrare che lo sport non ha sesso."Questa partita ha, infatti, voluto essere la rappresentazione simbolica,  che le donne possono praticare gli stessi sport degli uomini”. Presenti anche il Presidente del Comitato Territoriale
UISP Ciriè Settimo Chivasso Ferruccio Valzano.  Al termine, dopo la premiazione, un rametto di mimosa è stato donato a tutte le atlete e le donne presenti , mentre i partecipanti e ai presenti è stato consegnato un segnalibro in ricordo della manifestazione e una scatola di cioccolatini.
Domani, domenica 11 marzo nuovo appuntamento alle 16,30 in sala Cervi dove sono di scena i Pupi della compagnia "Le calze braghe" con "Teresa", storia di una staffetta partigiana.