Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 4 aprile 2018

Leini, l'addio ad Aldo Cavallini

Qualcuno, coloro che hanno sempre seguito più da vicino la vita politico - amministrativa, lo ricorderà per il suo impegno tra le fila del Psdi, e delle cariche di consigliere e assessore (al Commercio, alle Opere Pubbliche, all'Istruzione) ricoperte a più riprese dal 1980, anno del suo ingresso nel palazzo comunale, fino al 1994, quando si era dimesso, con l'allora sindaco Cozza, all'indomani di una bufera legata al piano regolatore, che non l'aveva toccato direttamente ma che aveva investito la maggioranza di cui faceva parte.
Altri, quelli più propensi al divertimento e all'associazionismo, lo ricorderanno invece per aver calzato i panni dei personaggi del Carnevale, aggiungendo all'allegria tipica del periodo, il suo sorriso e le sue battute.
Altri ancora lo ricorderanno come professionista, per la sua attività di assicuratore che ha portato avanti per anni in via Carlo Alberto.
Olivo Aldo Cavallini si è spento nei giorni scorsi, all'età di 80 anni.  E, nonostante avesse lasciato da tempo Leinì, per il suo ultimo viaggio è voluto tornare in questa terra, così lontana dalla sua Puglia natia ma così amata, cui ha dato tanto e da cui tanto ha avuto.