Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 4 maggio 2018

Borgaro - Espulsi due bambini non vaccinati dal Nido. Insorge il Movimento 5 Stelle

Cinzia Tortola
Espulsi perchè non vaccinati. Capita a Borgaro all'asilo nido. E' er il nido avevamo avuto rassicurazioni da parte del Sindaco che sarebbe intervenuto per evitare disagi ai bambini e alle famiglie protesta la consigliera pentastellata, Cinzia tortola - e invece, scopriamo che il 3 maggio l’assessore Maurin e un funzionario del comune hanno impedito l’ingresso al nido dei due bambini, senza consegnare nulla di scritto da parte del Sindaco. Avevamo anche richiesto la convocazione di un Consiglio straordinario per poter discutere pubblicamente la nostra mozione, ma alla nostra richiesta è stato posto parere negativo.
successo il 3 maggio quando l'assessora all'istruzione, Marcella Maurin e un funzionario del Comune hanno impedito l'ingresso alle 2 famiglie che stavano portando i bimbi a scuola. Una decisione contestata dal Movimento 5 Stelle che da questa scelta si dissocia. "P

Siamo stupiti dagli atti messi in atto, sia per la modalità scelta  che per l’esito prodotto". Sarebbero tre anche i bambini non vaccinati che frequentano la materna per cui la responsabilità decisionale spetta al dirigente scolastico. "La Regione Piemonte con una nota di marzo 2018 - prosegue -  ha negato arbitrariamente la possibilità di conclusione dell’anno scolastico, abolendo l’obbligo di prenotazione all’ASL sostituito dalla possibilità di libero accesso ai servizi vaccinali. Come consiglieri M5S, più volte abbiamo ribadito che non è nostra intenzione entrare nel merito del dibattito scientifico sulle vaccinazioni. così come più volte abbiamo ribadito che la legge 119/2017 non prevede per il corrente anno scolastico l’espulsione dei bambini. Quello che abbiamo chiesto, con la mozione presentata in Comune, è che tutti i minori, anche se non vaccinati ma regolarmente iscritti, potessero terminare l’anno in corso senza interruzioni traumatiche di continuità educativa perché nessuna forma di violenza, deve essere fatta nei confronti dei bambini, tanto più da parte delle Istituzioni" .