Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 10 ottobre 2018

Cimici: l'invasione delle asiatiche



Arrivate 5 anni fa, nel 2016 hanno distrutto il 40 per cento del raccolto di frutta,
Andrea Fontana
verdura e soia. Fermarle è difficilissimo. E con l'inverno alle porte si teme che cerchino rifugio nelle case. Sono le cimici asiatiche, sgradito ospite che in queste settimane sta invadendo le nostre case. A fornirci qualche spiegazione è il dottoe veterinario, Andrea Fontana.

"E' un ospite tipicamente autunnale delle nostre case. Un simpatico insetto che viene a cercare riparo dal freddo proprio in queste settimane. Innanzitutto sfatiamo un mito: la cimice non è simpatica proprio a nessuno. Anzi, la odiano quasi tutti. Il rumore notturno del suo volo inquieta, il suo odore nausea, la sua cocciutaggine nello sbattere contro qualunque cosa ci fa riflettere. Da dove arrivano tutte queste cimici? Bisogna distinguere le 2 specie più comuni, quella verde, tipica delle nostre zone, che c’è sempre stata, e quella marrone, detta anche asiatica, che invece ci ha colonizzato negli ultimi anni come specie assai infestante ed estremamente dannosa per orti e frutteti. È giunta da noi con qualche importazione e da allora ha avuto uno sviluppo esponenziale. Infatti in pratica la cimice non ha nemici né predatori e si riproduce incontrollata. Nelle zone d’origine invece ci sono, ad esempio, ragni che si cibano anche di questi insetti e contribuiscono a ridurne il numero. Ovviamente in Italia no e ci troviamo di fronte ad una vera e propria invasione. Che fare per difenderci? Non molto a parte le disinfestazioni con ditte e prodotti specifici, e nel caso ci fossero colonie nel vostro sottotetto o nei luoghi più nascosti della vostra casa, l’unica soluzione è l’eliminazione manuale. Con un po’ di coraggio però".
Per far fronte all'emergenza il Comune di Caselle ha pubblicato qualcosa sulla sua pagina istituzionale, garantendo ai cittadini che "non si tratta di insetti pericolosi per le persone, ma arrecano fastidio se presenti in numero elevato ed inoltre emanano un odore particolarmente sgradevole se vengono disturbati o inavvertitamente schiacciati".

Come tenere lontane le cimici asiatiche da casa?

A quanto pare non c’è molto da fare: col freddo le cimici asiatiche si radunano in grandi gruppi in zone più asciutte, proprio come le nostre case. I consigli possono essere i seguenti: scuotere abbondantemente il bucato prima di portarlo in casa; montare zanzariere alle finestre; creare infusi di aglio da spruzzare su finestre, balconi e zanzariere, oppure acqua calda e sapone, che ha un effetto disidratante sugli insetti, sigillare eventuali fessure. usare reti per la copertura delle coltivazioni e per riparare le piante, spray al sapone di Marsiglia, da spruzzare di tanto in tanto sulle piante come repellente per le cimici e per gli afidi. Anche la menta è un ottimo repellente per scacciare le cimici: basta preparare una soluzione a base di 500 ml di acqua e 10 gocce di olio di menta e spruzzarla come con l’infuso di aglio.