Mar, 23 Lug, 2024

Vertice G7: i ministri dell'Ambiente alla Reggia di Venaria, i movimenti ambientalisti per strada a far sentire la loro voce

A Venaria Reale sit in pacifico di Ultima Generazione, ma sulla crisi climatica in atto la gente preferisce voltarsi dall'altra parte

E' iniziato ieri mattina, lunedì 29 aprile, il vertice del G7 su clima, ambiente ed energia alla Reggia di Venaria, con i ministri dell'Ambiente chiusi nella residenza sabauda, inaccessibile a qualsiasi dtipo di manifestazione, protetti dalla Polizia, mentre a Torino si scatenata la protesta, con Extinction Rebellion che ha violato la "zona rossa" occupando il tetto della Facoltà di Biologia dell'Università di Torino che si affaccia su Piazza Carlina e posizionando uno striscione con la scritta “The king is naked, G7 is a scam” (Il re è nudo, il G7 è una presa in giro). La protesta è proseguita per le strade con i giovani del movimento ambientalista a protestare addirittura a petto nudo.

A Venaria Reale, invece, dopo la manifestazione di domenica che ha visto la partecipazione di oltre 500 persone, in massima parte giovani, dove è in corso il vertice, più che una protesta, quella di Ultima Generazione è stato un sit in pacifico. Un’assemblea popolare in piazza Vittorio Veneto che inizialmente ha sensibilizzato i pochi passanti attraverso la distribuzione di volantini  con l'invito “Ribellati: unisciti alla disobbedienza civile non violenta”. Con il Cartello “Ultima generazione non per scelta ma per sopravvivenza” si sono disposti in cerchio nella piazza, ancora blindata dal cordone della polizia e il cancello disposto dalla Questura. In pochi si sono avvicinati al gruppo che aveva come unico obiettivo quello di far riflettere su diversi temi dalla politica, ma gli organizzatori  hanno comunque fatto sentire la propria voce «ci sono 7 rappresentanti del mondo riuniti alla Reggia, ma noi come cittadini chiediamo di essere ascoltati. I soldi vengono utilizzati per gli armamenti, per le guerre quando invece è necessario metterli a disposizione per la salvaguardia dell’ambiente e per le emergenze climatiche ed eventi climatici estremi come la siccità che sta devastando la Sicilia. Siamo l'ultima generazione che può affrontare le questioni per raggiungere soluzioni e obiettivi comuni per salvaguardare il futuro di tutti».

Non si arrendono, comunque all'indifferenza non solo di chi governa, ma anche dei tanti che non hanno ancora compreso quello che il nostro pianeta e l'umanità stanno seriamente rischiando se non saranno presi provvedimenti concreti ed immediati. Ultima Generazione l’11 maggio sarà a Roma alla mobilitazione generale sulla crisi climatica globale.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703