Mar, 23 Lug, 2024

Lo stallo della discordia continua a far discutere a Lombardore. Il sindaco replica alle proteste di Sabatino Caseria

Lo stallo della discordia continua a far discutere a Lombardore. Il sindaco replica alle proteste di Sabatino Caseria

Barbetta «dove spostare quel parcheggio lo abbiamo deciso con lui»

La vicenda del parcheggio per disabili tolto davanti all'abitazione del disabile Sabatino Caseria per far posto ad una fioriera nell'ambito del progetto di riqualificazione di via Roma ha suscitato la piccata risposta del sindaco Rocco Barbetta..

«Nel corso del 2023 è partito il nostro progetto di sistemazione del centro storico, con vari abbellimenti che avrebbero portato anche ad una riqualificazione estetica- replica Barbetta -. Il signor Sabatino lo abbiamo convocato circa sette mesi fa per comunicargli appunto che quel parcheggio sarebbe stato cancellato e con lui abbiamo concordato dove sistemargli lo stallo dedicato e numerato. In un primo momento si era deciso di tracciarlo davanti ull'ufficio postale, quasi difronte al municipio».

Sette mesi sono tanti per chiunque e forse Sabatino di quel accordo non aveva più memoria, quando 15 giorni fa gli è stato comunicato l’inizio dei lavori.

«L'ho nuovamente convocato in municipio - spiega ancora il sindaco - per ricordargli la cancellazione dello stallo e il posizionamento della fioriera e che come concordato il suo parcheggio sarebbe stato tracciato davanti all'ufficio postale ovvero a 30 metri dal precedente».

Evidentemente Sabatino in quei mesi deve aver atto qualche esperimento di salita con le stampelle e aver sperimentato un certo disagio  visto che, cambiata idea, «ha scelto come ubicazione piazza Bertolotti - conclude Barbetta - esattamente il primo della fila. A suo dire, sarebbe stato di qualche metro più distante, ma più in piano. Ho quindi subito mandato un cantoniere a mettere un cartello provvisorio, ricordandogli di fornire la documentazione alla polizia locale in modo da poterlo rendere effettivo a tutti gli effetti».

Un piccolo cartello, effettivamente attaccato, ad un palo della luce che come dimostra la foto da noi scattata il 18 aprile, era pressochè invisibile a chiunque.

«Il martedì successivo sono iniziati i problemi e le lamentele per il posto a suo dire non consono alle sue disabilità - conclude - e quindi non ci è rimasta altra scelta se non ricordagli che quel posto in piazza Bertolotti lo aveva voluto lui  e che essendo su una strada di Città metropolitana i parcheggi devono rispettare le normative vigenti».

Evidentemente solo nel 2024, dal momento che fino a qualche settimana le normative vigenti fossero evidentemente un optional e per vent'anni, compresi gli ultimi 5, sia stato utilizzato senza essere a norma nel tracciamento e senza la prescritta segnaletica verticale.

 

 

image
Pubblicità elettorale a pagamento ef194bfd 6347 4ada a289 c9c03f9f6664

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703