Mar, 23 Lug, 2024

In Giappone l'Hanami è molto più che una semplice fioritura dei ciliegi. L'antica tradizione che unisce le generazioni

In Giappone l'Hanami è molto più che una semplice fioritura dei ciliegi. L'antica tradizione che unisce le generazioni

Una cerimonia che evoca lo stato effimero delle cose e invita ad apprezzare la vita

L'Hanami (letteralmente “guardare i fiori”) è un termine giapponese che si riferisce alla tradizionale usanza di godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi. Si riferisce principalmente alla fioritura dei ciliegi giapponesi (i sakura), e quindi l'Hanami è diventato sinonimo dell'ammirare il  fiore di ciliegio.

I ciliegi in giapponese si chiamano"sakura" e non è eccessivo dire che sono una vera e propria ossessione nazionale. I ciliegi sbocciano in periodi diversi a seconda della varietà delle piante, ma a Tokyo la maggior parte è in piena fioritura tra la fine di marzo e l'inizio di aprile.

La bellezza della natura, la cui celebrazione è al centro della cultura giapponese e della religione shintoista, non è solo uno spettacolo di intrattenimento, l’Hanami vero e proprio cela un significato molto più profondo. La caducità della vita, lo sforzo per dare il massimo e la consapevolezza che tutto passa e sfiorisce, proprio come i fiori di ciliegio, sono il vero messaggio e l’apprezzare il momento di bellezza senza rimpianti per la successiva rovina insieme al concetto che la vita si rinnova ad ogni ciclo, proprio come ogni anno i ciliegi tornano a fiorire, sono gli insegnamenti su cui meditare, sotto agli alberi in fiore. 

La tradizione è molto sentita in Giappone e tutti gli emigranti fanno ritorno a casa per godere della bellezza dell'evento e di un sontuoso picnic nella natura. Il cibo in questa tradizione è fondamentale, quasi quanto i fiori, anche se non ci sono dei rituali ben precisi che riguardino l'hanami. Le tipiche pietanze consumate durante l'hanami sono varie, ma il piatto caratteristico della festa è l'hanami-dango: polpette di riso realizzate per l'occasione con i tre colori che
simboleggiano la primavera (il verde, il rosa e il bianco), mentre il dolce tipico è il sakura mochi, pasta di fagioli e riso pressato.

L’Hanami è un momento di riflessione profonda oltre che di festa e allegria per il ritorno della primavera. Simboleggiano vita e morte, bellezza e violenza. Come l'arrivo della primavera promette nuova vita, così lo sbocciare dei fiori di ciliegio porta un senso di vitalità e vivacità. Al tempo stesso, la loro vita breve ci ricorda che la vita è effimera.

Dal blog: https://vivereilverde.blogspot.com/

 

 

image
Il Portico

 

image
La Baita giusto

 

image
banner valgiò

 

 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703