Mar, 16 Lug, 2024

La ex cartiera Burgo progettata da Niemeyer rinasce a nuova vita come Argotec Space Park, l'avveniristica azienda di satelliti

L'edificio dalla caratteristica forma di un'astronave era chiuso da ormai 12 anni. Avrà un parco di 17.000 metri quadri aperto al pubblico

L'ex cartiera Burgo di San Mauro rinsce a nuova vita. L'edificio, vuoto ormai da 13 anni,  gioiellino architettonico del Premio Pritzker Oscar Niemeyer, scomparso nel 2012 a quasi 105 anni, fu progettato negli anni '70 del secolo scorso, con la caratteristica forma di un'astronave.  La struttura in cemento armato a pianta circolare, ha infatti, l'aspetto di una navicella spaziale a più piani e anche se i segni dell'usura sono evidenti per il priolungato stato di abbandono, non ha perso il fascino degli ambienti, tra arredamenti originali e forme perturbanti.

Ebbene ora questo edificio si prepara alla riqualificazione con l'intervento dello studio di architettura Archi2, insieme alla società di architettura e ingegneria Politecna Europa con un investimento totale di 25milioni di euro (20 dall'azienda e 5 dal Pnrr) da parte di Argotec,  l'azienda italiana di ingegneria aerospaziale il cui nome si ispira alla leggenda mitologica degli Argonauti e al loro spirito avventuroso che permea gli sforzi e la ricerca tecnologica continua del Ceo e fondatore David Avino che durante la conferenza stampa di presentazione del progetto ha spiegato «la scelta di ristrutturare l’opera di Niemeyer nasce dalla volontà di non versare nuovo cemento e di valorizzare un’opera prestigiosa sul nostro territorio che andava recuperata, anche se questo ci richiederà un notevole sforzo economico e di tempo per riadattare la struttura alle nostre esigenze».

Argotec, l'avveniristica azienda specializzata nella produzione di nano e microsatelliti,  fondata nel 2008 a Torino e con anche una sede in Maryland negli USA, trasferisce dal 2025, la sua sede, proprio a San Mauro. Si chiamerà Space Park, assumerà 100 nuove persone (ingegneri per lo più) e al suo interno saranno prodotti fino a 52 satelliti all'anno. A settembre sarà anche nominato il nuovo consiglio d'amministrazione con l'ingresso di Francesco Profumo, già rettore del Politecnico di Torino e attuale presidente della Compagnia di San Paolo, come consulente strategico.

Dei circa 12mila metri quadrati che saranno occupati dall'azienda, 7.000 saranno dedicati alla produzione e 5.000 a laboratori, startup e incubatori e alla collaborazione con università e politecnici.  Fra questi saranno presenti una camera bianca di 1.000 metri quadrati, dedicata all’integrazione dei satelliti, e 300 metri quadri di uffici dedicati alla ricerca e sviluppo. Nell’Argotec SpacePark saranno disponibili anche 17.000 metri quadri di parco aperto al pubblico, e 1.200 metri quadri di facility e uffici dedicati ad ospitare startup e nuove iniziative. 

«L’arrivo di Argotec è un’occasione importante, e fortemente voluta - commenta la sindaca Giulia Guazzora - per avviare il rilancio dell’intera area del Pescarito, sostenendo l’insediamento di nuove imprese, in particolare startup e aziende dall’alto contenuto innovativo. Il progetto dell’Argotec Space Park permetterà al pubblico e ai sanmauresi di tornare ad appropriarsi della struttura e del suo parco, grazie alla volontà dell’azienda di aprire al pubblico circa 17mila metri quadri di spazi verdi, oltre alla zona mensa dell’azienda. Un impegno sfidante visti gli altissimi requisiti di sicurezza che la caratterizzano».

 


 fiamma pubblicità Orizzontale


 banner battaglia

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703