Mar, 16 Lug, 2024

Il bookcrossing sbarca a Volpiano. Inaugurata la "casetta" dei libri. Lanciata l'iniziativa per trovare un nome alla biblioteca

Arriva anche a Volpiano il bookcrossing, la piccola biblioteca a cielo aperto. Una forma di libero scambio di libri, in luoghi pubblici o comunque accessibili a tutti, dove lasciare un libro che per vari motivi non si usa più, e prenderne uno che desta interesse o curiosità: il tutto liberamente, senza obblighi e sempre gratis. 

L'inaugurazione della "casetta" del bookcrossing, donata dal Centro diurno Il Jolly e dal GAAD, è avvenuta venerdì pomeriggio, 31 maggio, sotto il porticato di piazza Vittorio Emanuele II alla presenza dell'assessora alla Cultura Barbara Sapino,  Barbara Fantino dell'Unione Net, Laura Balma della Cooperativa il Margine, Bruno Ferrero del Gaad, il bibliotecario Lorenzo Mellano e la responsabile dell'Informagiovani Solange Dore.

Una cerimonia semplice, ma intensa,  che è stata l'occasione per il pubblico intevenuto di apprezzare l'allestimento realizzato davanti al Municipio, ma anche per l'incontro degli  autori Beatrice Salvioni e Pierluigi Gassino con i coscritti del 2006.

«E' la celebrazione della letteratura in un posto dove i libri acquistano una nuova vita - commenta Sapino - con un messaggio in più: la casetta vuole essere un dono per tutti ed è stata realizzata da chi soffre quotidianamente di un disagio. Attraverso la realizzazione e il dono della casetta si è innescato un messaggio di socialità, condivisione e sostenibilità attraverso la cultura».

Il bookcrossing è, infatti, un invito alla lettura e alla condivisione della cultura. Un modo originale per combattere le dipendenze, a partire da quelle digitali, per responsabilizzare le persone ad un uso consapevole di spazi e beni pubblici che vengono messi a disposizione gratuitamente, con oggetti che hanno grande valore culturale ed umano. 

E' ultimo, ma non ultimo, è un progetto che nasce anche per promuovere la cultura del riuso e dello scambio oltre a creare occasioni di convivialità.

 Venerdì è stata anche lanciata l'iniziativa "Suggerisci un nome alla tua biblioteca": tutti potranno lasciare il loro suggerimento (sul form https://docs.google.com/forms/d/1GnAwyYfIHLpghhgKWXMKTPW_adPJVK1N9B61Hb90Jtg/viewform?edit_requested=true)

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703