Mar, 23 Lug, 2024

Animali in auto: come trasportare cani e gatti. Regole e consigli per muoversi in sicurezza

Animali in auto: come trasportare cani e gatti. Regole e consigli per muoversi in sicurezza

Accade spesso nella professione di vedere gli esiti di incidenti stradali che coinvolgono i nostri animali, passeggeri al nostro fianco nei viaggi più o meno lunghi di tutti i giorni. Visto che sono ritenuti poco vulnerabili perchè molto leggeri, viaggiano spesso senza mezzi di protezione, e questo è un grave errore. In un tamponamento o in uno scontro anche piccolo (ma basta una frenata brusca) vengono sbalzati con notevole energia contro le parti rigide dell’auto, procurandosi danni molto ingenti. Uno dei danni più comuni è la frattura degli arti o della colonna vertebrale, con conseguenze anche nefaste che possiamo immaginare.

Come fare quindi per proteggere i nostri amici?

La soluzione più pratica e di gran lunga più sicura è quella di metterli dentro trasportini o kennel di plastica rigida adatti alle dimensioni del cane o del gatto. Sì, perché entrambe le specie possono viaggiare in appositi trasportini, e in questo modo saranno protetti da urti e sbalzi anche di media o grande intensità. Una volta che si sono abituati a questa manovra, viaggeranno molto più confortevolmente e senza patemi da parte del proprietario, che non dovrà controllare di continuo la posizione del proprio animale.

Un’altra soluzione valida seppure meno della precedente, consiste nel far viaggiare il nostro animale assicurato con una pettorina apposita, che viene fissata all’attacco della cintura di sicurezza posteriore. Vi sono diversi kit in vendita nei negozi specializzati, ed in questo modo il nostro animale starà comodamente adagiato sul sedile posteriore.

In ogni caso il nostro animale non dovrà mai essere lasciato libero in auto, per i rischi che ciò comporta. È anche vietato dal codice della strada, che presenta uno specifico articolo in proposito, il 169. Si può trasportare un solo animale per volta, se sprovvisti di kennel. Più di uno con il kennel.

Se il cane viene messo nel bagagliaio, soluzione che personalmente non ritengo molto valida, bisogna mettere una rete divisoria, in modo che non salti nell’abitacolo.

È bene evitare inoltre che il cane faccia una delle cose che più adora, ovvero viaggiare con la testa fuori dal finestrino. Può infatti venire colpito da insetti, oppure polvere e pulviscolo che possono danneggiare gli occhi.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703