Gio, 13 Giu, 2024

Tutto quello che potreste non sapere sulle zampe del cane e come prendersene cura nelle diverse stagioni

Tutto quello che potreste non sapere sulle zampe del cane e come prendersene cura nelle diverse stagioni

Come proteggere i cuscinetti dalle aggressioni esterne, causa di ferite e screpolature

La zampa del cane è costituita da una parte molto delicata e molto importante: i cuscinetti (anche conosciuti come “polpastrelli”).

A cosa servono i cuscinetti delle zampe dei cani?

Oltre a rappresentare il punto di appoggio della zampa del cane, svolgono tre funzioni molto complesse di cui spesso non siamo a conoscenza: sono uno dei mezzi attraverso i quali il cane elimina il sudore, servono a mantenerlo in equilibrio ed ammortizzano l’impatto del peso sulla zampa quando salta o corre.
Considerando tutte queste funzioni dei polpastrelli, diventa naturale comprendere quanto essi siano essenziali alla vita quotidiana del nostro amico a 4 zampe e, di conseguenza, quanto si debba averne cura. I cuscinetti, infatti, a seconda delle stagioni e del clima, possono essere soggetti a diverse situazioni che mettono a rischio la loro funzione.

Vediamo quali sono i problemi più frequenti in base alle stagioni

Inverno
In inverno il problema non è solo il ghiaccio e le cadute che potrebbero derivarne, ma anche e soprattutto i prodotti antigelo che vengono sparsi sulle strade. Questi prodotti rischiano di provocare ferite ai polpastrelli del cane (peggio ancora se, nel caso di prodotti chimici, vengano ingeriti). Il freddo, poi, può screpolare i polpastrelli.

Estate
Quando il clima è molto caldo, l’asfalto diventa così bollente da ustionare i cuscinetti. Per questo motivo è consigliabile programmare le passeggiate negli orari meno torridi, cercando di preferire le camminate sull’erba o nei parchi. Da considerare anche che uscendo negli orari più caldi, il tuo cane sarà più soggetto a colpi di calore.

Primavera e Autunno

In queste stagioni, soprattutto in primavera, si tende a uscire molto più spesso con il cane. Si dovrà prestare attenzione quindi alle strade; i terreni accidentati e sassosi infatti possono danneggiare la pelle dei cuscinetti provocando ferite e screpolando i tessuti. Lo stesso impatto potrebbero avere le spine e i rami tagliati che, se appuntiti, potrebbero ferire le zampe. È particolarmente necessario prestare attenzione ai polpastrelli dei cani quando si cammina in montagna, aghi di pino e abete, rami appuntiti.

Cosa fare per prevenire polpastrelli cane infiammati o polpastrelli cane rovinati?

1) Innanzitutto, ogni volta che si torna da una passeggiata, pulite le zampe al cane con acqua tiepida: eliminerà i residui di fango, terriccio e sassi.

2) In secondo luogo, utilizzate una crema che lenisca e ammorbidisca i cuscinetti delle zampe, in modo da evitare il formarsi di screpolature e ferite.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703