Mar, 23 Lug, 2024

Ascolto e confronto. Parte dalle reali esigenze dei cittadini il programma di Luca Torella per una "Leini Nuova"

Mancano solo più “20 passi” per una Leinì nuova. Almeno questo è l’auspicio di Luca Torella, 43 anni, sposato con tre figli, agente di commercio, candidato sindaco alle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno. Sostenuto da una coalizione elettorale, costituita da quattro liste e complessivamente 63 candidati per il Consiglio comunale. Oltre ad avere l’appoggio del Pd, di cui Torella è stato segretario, gli altri raggruppamenti sono: “Noi per Leinì”, “Progetto Leinì” e “Uniti per Leinì. Luca Torella Sindaco”.

Una compagine elettorale, quella voluta da Torella, in grado di rivolgersi a tutti, attraverso un dialogo costante e continuo. Ma soprattutto il risultato di una profonda volontà di cambiamento, che rappresenta un pò la cifra di tutta la coalizione del centrosinistra leinicese. Un cambiamento che passa attraverso numerosi volti nuovi, molti dei quali alla prima esperienza elettorale: oltre il 55% dei candidati al Consiglio comunale, accanto, naturalmente a personaggi già conosciuti dell’ambito politico locale, come l’ex sindaca Gabriella Leone, gli ex assessori Raffaella Arzenton, Fabrizio Troiani, i consiglieri uscenti di minoranza Francesco Faccilongo e Giuseppe Musolino, e da Maurizio Massari.

leini lista Torella presentazione 1

Da segnalare la rentrée di un volto storico della sinistra leinicese: Franco Buo, protagonista, per molti anni di tante battaglie, vissute dagli scranni della minoranza.

«Presentiamo questa sera 63 candidati e candidate, uomini e donne, ragazzi e ragazze, che hanno deciso di sostenere una visione, una idea di città, alternativa a quella attuale – ha esordito Torella, giovedì 23 maggio, di fronte ad una platea numerosa ed attenta, che ha gremito ogni spazio del salone Ikaro - Non vi tedierò su cosa è successo su cosa non è successo in queste ultime settimane, non cadrò nella trappola di parlare di altri. Questa è la nostra serata. Voi siete venuti qui per ascoltare noi. E allora vi dico come sono state composte le nostre liste, che oggettivamente rappresentano uno sforzo straordinario per offrire il meglio delle competenze e
capacità di governo».

Torella, ha così ripercorso le varie fasi ed i passaggi che hanno portato così  tanta gente, e così giovane, ad impegnarsi direttamente, all’interno del centrosinistra.

leini lista Torella presentazione 2

«E’ stato un lavoro lungo, che parte da lontano: almeno 4 anni e mezzi di ragionamenti, interlocuzioni con vari mondi della città: associativi, cittadini e cittadine, commercianti e industriali, imprenditori, a da lì siamo partiti – ha sottolineato  - ed abbiamo costruito così una lista di 63 uomini e donne. Una “Leinì nuova” non è solo una visione di città differente, ma è anche la composizione delle liste che la rende differente. Abbiamo praticamente pareggiato la parità di genere. Nelle nostre liste ci sono 34 uomini e 29 donne, poi ci sono dei dati che rendono ancora più orgoglioso e vero il percorso fatto. Questa è stata una delle scelte che abbiamo voluto fare: cercare delle nuove persone. Infatti nelle nostre liste il 55% e mezzo dei candidati e delle candidate sono esordienti. Persone che non si sono mai candidate da nessuna parte. Altri due dati di cui vado fiero: ed è quello dei giovani. E’ stato un lavoro lungo, complesso, difficile, acquisire fiducia è stato un impegno importante – ha proseguito -.  Siamo riusciti ad avere nelle nostre liste il 30% degli under 35, di cui il 10% sono under 30. Loro sono dei giovani che non si limitano a mettere la faccia
su dei “santini” elettorali. E sperare di raccattare qualche voto. Sono dei giovani che si stanno impegnando a fondo, per raggiungere il migliore risultato possibile. Qualcuno di loro sta lavorando per organizzare delle iniziative. Qualcuno, l’altra sera, armato di colla e pennelli è andato, con altri candidati ad attaccare manifesti sui tabelloni elettorali. E anche loro come del resto tutte le candidate ed i candidati, hanno dato il loro contributo per la stesura del programma».

Già il programma elettorale. Ne esiste una versione decisamente light, ben studiata e graficamente impaginata, ricca di immagini fotografiche, e poi un’altra più densa e corposa, a dimostrazione del lungo lavoro fatto in mezzo ai cittadini.

«Perché il programma che distribuiamo, al giudizio degli elettori, non è nostro – ha ribadito  - ma è vostro. Perché è vostro? Perché è stato realizzato ascoltando i leinicesi, attraverso i questionari che abbiamo distribuito in forma anonima: presso le attività commerciali ed associative. E poi parlando con gli uomini e le donne, i ragazzi e le ragazze di Leinì. A tutto questo abbiamo aggiunto le nostre idee». Da questo dialogo sarebbe emersa una Leinì ben lontana da certi standard amministrativi.

leini lista Torella presentazione 3

«Abbiamo parlato con le associazioni: ci hanno spiegato le loro difficoltà – ha tuonato Torella - per questo abbiamo inserito nel programma modalità più snelle per accedere agli spazi ed alle strutture comunali, per le loro attività. Un diverso percorso per ottenere contribuzioni. Una nuova modalità per dialogare con l’Amministrazione comunale, promuovendo tavoli di confronto per le associazioni che operano nello stesso ambito. Abbiamo parlato con i giovani, che ci hanno raccontato la difficoltà di accedere al mondo del lavoro, ed abbiamo inserito nel programma incentivi per aziende che assumano giovani leinicesi. Abbiamo parlato con le famiglie, che hanno dichiarato difficoltà a far quadrare i conti a fine mese e che sono in attesa di un posto al nido,per i loro figlio. E abbiamo inserito in programma l’abolizione dell’Irpef, per le fasce Isee più basse. Accanto alla rimodulazione della fasce Isee per i servizi a domanda individuale: asilo, mensa, pre e post scuola, scuolabus. Accanto all’ampliamento dell’asilo nido: un’opera essenziale per la città. Abbiamo parlato con i commercianti ed abbiamo inserito il programma una serie di provvedimenti per rilanciare questo settore. Abbiamo parlato con i residenti delle Frazioni Tedeschi e Fornacino, ed abbiamo inserito in programma gli interventi per la viabilità che servono a quelle zone di Leini, e nel caso dei Tedeschi, il rifacimento della scuola e della palestra. Abbiamo parlato con gli imprenditori e gli studenti, o primi ci hanno raccontato la difficoltà che spesso hanno i loro dipendenti nel raggiungere i rispettivi luoghi di lavoro, anche in sicurezza. Mentre gli studenti hanno evidenziato i costi ed i problemi che vanno incontro per raggiungere gli istituti superiori e le università. Abbiamo messo in programma la modifica del trasporto pubblico ed alla viabilità per rendere più agevoli i loro spostamenti. Insomma, abbiamo parlato molto, e parleremo ancora molto. Abbiamo ascoltato molto e parleremo ancora molto».

L’intervento di Torella, più volte interrotto da scroscianti applausi, si è concluso, come lui stesso ha affermato con «la metafora della mia vita: io provengo da una famiglia che si è trasferita negli anni settanta, dal sud Italia: agricoltori, operai. Quindi tutta la mia vita, tutto quello che ho fatto, l’ho fatto partendo dal basso. Io non sono uno scalatore, sono uno che scia: non benissimo. Me la cavo. Quando scii tu arrivi all’impianto, prendi lo skilift, sali, guardi il panorama, aspettando di arrivare in punta alla montagna. Sperando di poter vedere le meraviglie che offre la natura. Io con questa metafora, in cui riconosco tratti della mia vita, auguro a tutti i candidati ed alle candidate che il panorama valga la fatica che stiamo facendo, per arrivare, tra 17 giorni lo scopriremo, a vincere queste elezioni. Ricordatevi sempre la frase del presidente degli Stati Uniti Kennedy: “non chiedete cosa può fare il vostro Paese per voi, chiedete
cosa potete fare voi per il vostro Paese”».

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703