Mer, 29 Mag, 2024

Leini, sostituisce tutta l'illuminazione pubblica. Il relamping consentirà risparmio energetico e sostenibilità ambientale

Un progetto di paternariato pubblico-privato del valore di 3 milioni di euro

Ogni città ha una sua precisa identità notturna, collegata alla qualità della sua illuminazione pubblica. Può implementare le attività e la vita notturna cittadina e soprattutto accrescere la sicurezza pubblica.

Coniugare risparmio energetico, tecnologia, estetica e soprattutto basso impatto ambientale è l'obiettivo di Leini che, attraverso un progetto di paternariato pubblico-privato con Engie, uno dei più importanti player per la decarbonizzazione in Italia, ha messo a punto un progetto di relamping, ossia di sostituzione di tutti i punti luce della città - quasi 3mila - con lampade a Led, giunto ormai all'80%, che si concluderà entro l'estate 2024.

Il progetto è stato presentato questa mattina, giovedì 4 aprile, dal sindaco Renato Pittalis, dall'assessore Dario Luetto e da Marco Massaria, direttore Area Nord di ENGIE Italia.

Ogni lampione è studiato anche per integrarsi perfettamente nell'arredo urbano con una tecnologia monitorabile attraverso una control room, ma eventuali guasti potranno anche essere segnalati dai cittadini attraverso un call center dedicato.

«Il partenariato pubblico-privato è un istituto che permette agli enti pubblici di effettuare interventi che altrimenti sarebbero impensabiliha spiegato Pittalis -. Per la nostra comunità avere finalmente un’illuminazione pubblica moderna ed efficiente è un passo verso il futuro e un servizio indispensabile per i cittadini, oltre che un intervento evidentemente non differibile nel tempo».

Inoltre la tecnologia a Led messa in campo consentirà al Comune di risparmiare oltre 1.600 MWh all’anno di energia, riducendo gli attuali consumi del 63% ed evitare le emissioni in atmosfera di 330 tonnellate di CO2 all’anno.

Più efficienza, meno inquinamento e risparmio energetico più che mai indispensabile in questo momento, insomma.

«L’efficientamento energetico della pubblica illuminazione comporta  benefici concreti per i cittadini, con città più sostenibili, vivibili e sicure - ha aggiunto Massaria -. La riqualificazione dell’illuminazione di Leini rappresenta un ulteriore passo dell’impegno della nostra azienda per le comunità del Canavese e per accelerare la loro decarbonizzazione e transizione energetica».

A Leinì Engie è presente anche con una delle sue centrali termoelettriche, che produce energia elettrica per la rete nazionale e calore per quella di teleriscaldamento di Settimo Torinese, di sua proprietà.

 

 

image
Zava online

 

image
BDA 4X3 D page 0001

 

image
EcoEnergia Banner

 

 

 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703