Ven, 12 Apr, 2024

Da semplice dispensario di medicinali a presidio della salute. Inaugurata a Mappano la nuova moderna farmacia comunale

Sabato scorso al taglio del nasto il commosso ricordo del sindaco a suo padre Carlo primo farmacista delle allora frazioni

La giornata plumbea e piovosa, di sabato scorso, non ha certo spento gli entusiasmi dei tanti mappanesi, in primis il sindaco Francesco Grassi e buona parte della sua compagine amministrativa, che si sono ritrovati in via Rivarolo, nei pressi della Casa della Salute, per l’inaugurazione ufficiale della nuova farmacia.

Un impegno questo, ritenuto prioritario per l’amministrazione Grassi, fin dal primo mandato elettorale: quello di spostare la farmacia comunale, dai locali concessi in affitto da un privato, agli spazi di proprietà pubblica dell’ex area che ospitava la sede dell’Amis, e prima ancora una sezione della scuola materna. Ma tra intoppi burocratici ed eccezioni sollevate dalla precedente gestione, quella dell’Asm di Venaria, che per decenni ha avuto in carico la farmacia di strada Cuorgnè, e che avrebbe voluto continuare, vista la volontà di impugnare il bando mappanese, solo in questi ultimi mesi la farmacia comunale, ha visto la luce, negli spazi recuperati e ristrutturati di via Rivarolo.

Una farmacia questa, che già dal suo nascere può contare sull’appoggio di altre 38 “sorelle”. A tanto ammontano le farmacie a capo della società Farmacie Comunali di Torino Spa, tra il capoluogo subalpino e l’area metropolitana, quella di Mappano è appunto la trentanovesima, come ha ricordato Davide Cocirio, presente all’inaugurazione, nelle vesti di amministratore delegato.

«Quello di oggi è il trentanovesimo punto inaugurato – ha sottolineato Cocirio – un traguardo importante e denso di responsabilità verso la popolazione mappanese. Una struttura concepita con criteri moderni in grado di rispondere a tutte le esigenze farmacologiche ed in particolare dotata di una molteplicità di servizi dedicati alle più diverse richiese medico sanitarie provenienti dalla cittadinanza. Del resto le farmacie, come noi le abbiamo conosciute in passato, anche quello più recente, si stanno trasformando sempre più da dispensario di medicinali a presidio della salute».

Soddisfatto ma anche un po’ commosso il primo cittadino. In fondo se la storia di Francesco Grassi si è profondamente innervata con quella della comunità mappanese, arrivando ad essere il primo cittadino della neonata municipalità, è perchè molti anni addietro, il padre, il dottor Carlo Grassi, fu il primo farmacista delle allora ancora frazioni mappanesi: un dipendente distaccato del Comune di Caselle. Non presente alla manifestazione inaugurale di sabato, poiché egli vive ormai da tempo in un’altra regione, la figura del dottor Carlo Grassi e della moglie, è particolarmente cara a tanti mappanesi che ebbero modo, nel tempo, di conoscere ed apprezzare le sue qualità umane e indubbie doti professionali. In una realtà divisa e frazionata, come quella mappanese, anche solo la semplice presenza sul territorio di un’unica farmacia, sul piano simbolico, era di grande impatto per la popolazione.

«Un pensiero, in questo momento così importante per la nostra comunità, lo rivolgo a mio padre, Carlo Grassi – ha esordito il sindaco di fronte ad una numerosa platea – il primo farmacista nella storia di Mappano. Lavorava a Torino e scelse di venire a vivere con tutta la sua famiglia in questa comunità e di occuparsi della farmacia mappanese. Una scelta di cui ancora oggi gli siamo grati».

Con l’inaugurazione di sabato, avvenuta anche alla presenza dell’assessore regionale Andrea Tronzano, un importante tassello viene così a chiudere il già ricco mosaico di servizi concepito negli anni, dall’amministrazione comunale: un polo sanitario di tutto rilievo, che va ad aggiungersi all’adiacente Casa della Salute che ospita gli ambulatori medici, il consultorio ginecologico ed il servizio pediatrico, il prossimo obiettivo sarà quello di aprire un punto prelievo per gli esami del sangue, in modo che i cittadini non dovranno più spostarsi in altri Comuni.

E poi si sta già lavorando, in prospettiva, per la nuova sede della locale Croce Rossa mappanese. Un sogno accarezzato da molti. Ma a Mappano, con tenacia ed impegno, i sogni possono trasformarsi in realtà.

mappano inaugurazione farmacia comunale 2024 1

 

 

image
Domus 2021

 

image
banner battaglia

 

image
fotovoltaico

 

 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703