Gio, 13 Giu, 2024

Sicurezza, sanità, scuola, sport, commercio e digitalizzazione. Sono i punti centrali del programma di Francesco Vecchi

Il centrodestra unito e compatto si candida a governare la città. Non accadeva da tempo. Certamente ha giovato la candidatura di un uomo come Francesco Vecchi, che ha saputo raccogliere attorno al suo nome il meglio del centrodestra cittadino.

Alla sua prima uscita pubblica, venerdì 17 maggio, presso la discoteca il Kubo, le liste che compongono la coalizione: “Leinì al Centro”, “Fratelli d’Italia”, “Forza Italia" sostenute anche da Lega Salvini Premier, Udc e Gente per il Piemonte Insieme per il Futuro, si sono strette attorno al loro candidato sindaco: Francesco Vecchi, 64 anni, laureato in Scienze Agrarie, informatore medico-scientifico prossimo alla pensione. Un uomo che già in passato ha dimostrato le sue capacità amministrative e che ora, forte di quella esperienza, maturata in contesti diversi, ma sempre al servizio della città, si rimette in gioco, circondato da uomini e donne che rispecchiano le tante anime leinicesi, da quella imprenditoriale, a vocazione agricola, nel terziario e commerciale.

leini francesco vecchi presentazione 2

Candidati per il Consiglio comunale, che rappresentano il fulcro di un nuovo centrodestra coeso e che ha fatto tesoro degli errori del passato. Uomini e donne che testimoniano l’impegno verso la pubblica amministrazione, con una passione civile e politica che guarda al centrodestra locale e nazionale, senza complessi di inferiorità, anzi ribadendo competenze e qualità che sono state messe al servizio della Regione Piemonte come del Paese.

Il centrodestra cittadino vuole tornare a fare politica attiva. In realtà l’ha sempre fatta, in questi anni, ma ora, la sensazione palpabile, che molti dei presenti alla serata del Kubo, hanno provato, è che i tempi sono finalmente maturi per offrire alla città una squadra di amministratori preparati e competenti dichiaratamente di centrodestra. Sanno che la campagna elettorale, come tutte le campagne non è semplice, che gli avversari sono molti ed agguerriti. La speranza, naturalmente è che il traino positivo delle elezioni europee e regionali, a detta di molti osservatori, favorevole al centrodestra, possa dare quella spinta necessaria per arrivare al ballottaggio. Parola che nessuno, per scaramanzia, si sente di pronunciare, a partire dal candidato Vecchi, che con sguardo sornione cambia subito discorso.

Eppure i numeri e le proiezioni parlano chiaro: già solo con Fratelli d’Italia che veleggerebbe verso la soglia del 30% dei consensi, sommando i voti di Forza Italia, con quelli della Lega Salvini premier, e mantenendo
questi punti a livello comunale, per Vecchi e la sua squadra si spalancherebbe il secondo turno, e da quel momento ogni risultato sarebbe aperto, quanto clamoroso.

Ma Francesco Vecchi è un uomo concreto, con i piedi per terra. Alle proiezioni, ai sondaggi, preferisce il contatto con le persone, il dialogo costante, presentando un programma elaborato pazientemente, per dare una risposta ai tanti
problemi che l’amministrazione comunale uscente non ha saputo o voluto dare.

«Una questione per noi centrale – ha ricordato sul palco del Kubo – è quello della sicurezza. Si proseguirà e si completerà il potenziamento dei sistemi integrati di videosorveglianza e di controllo automatico degli accessi in città». Il pensiero corre anche alle numerose associazioni d’arma presenti sul territorio, Protezione civile e Istituti di sorveglianza che potrebbero andare ad affiancare il lavoro della Polizia municipale e delle forze dell’ordine.

«In tema di sanità – si legge nel programma del centrodestra – auspichiamo un maggiore e costante dialogo con i medici di medicina generale e pediatri del territorio e proporremo progetti volti a ridurre le difficoltà, in primis un servizio taxi sanitario che, a chiamata, condurrà il paziente agli appuntamenti medico-sanitari».

Grande attenzione verso le tematiche inerenti alla scuola «l’obiettivo dell’amministrazione del centrodestra sarà quello di ascoltare e collaborare con il dirigente scolastico ed il corpo insegnanti delle scuole del territorio. Per questo andremo a creare una figura di collegamento ed a supporto della quotidianità che sarà un Consigliere delegato. Inoltre si lavorerà per incentivare l’attività fisica tra i giovani, realizzando il progetto “Passport” che in collaborazione con le Asd del territorio, metterà a disposizione degli studenti della scuola media prove gratuite presso tali associazioni sportive».

Grande attenzione sarà data anche alle politiche culturali attraverso il rilancio del Teatro Pavarotti «sia come una proposta teatrale che come struttura per eventi privati».

In tema di servizi privati e trasporti, l’approccio da parte di una amministrazione di centrodestra sarà green «senza però andare a penalizzare tutti i lenicesi. Riteniamo che sia importante – ribadisce Vecchi – promuovere l’utilizzo di mezzi alternativi alle auto, incentivando il servizio di car sharing nelle zone limitrofe a Leinì, introducendo inoltre una navetta Leinì-Caselle Aeroporto-Ciriè. Per aiutare i commercianti leinicesi invece garantiremo il plateatico gratuitamente. Inoltre, per stare al passo con i tempi, ci terremmo a realizzare il progetto “Leinì Social Club”, ossia l’apertura di una sala che diverrà un luogo per la formazione in ambito digitale, ma anche un posto dove trovare gli strumenti per approcciarsi al mondo dei creatori digitali. Infine, per quanto riguarda la digitalizzazione, vorremmo proseguire con quanto già stato fatto fino ad ora per la digitalizzazione della Pubblica amministrazione ed implementare i corsi di formazione per un uso sicuro e responsabile della tecnologia».

Insomma il guanto di sfida è stato lanciato, non solo verso l’amministrazione uscente, ma alle altre coalizioni elettorali che si contenderanno l’8 ed il 9 giugno, lo scranno più importante del Comune. Francesco Vecchi con la sua squadra è pronto ad offrire ai cittadini una svolta amministrativa, che potrebbe essere a portata di mano, o di voto, più di quanto uno possa immaginare.

leini francesco vecchi gruppo liste

I candidati

Lista Leini al Centro con Vecchi Sindaco: Alberto Guglielmini; Alessio Santini; Alice Vecchi; Cinzia Ferrandes; Cristian Ramazzina; Luigi Debernardi; Denise Micheletto; Diego Michieletti; Flavio Marchisio; Giuseppe Piazza; Rita Fogliato; Silvia Cardone; Simone Eandi.

Lista Fratelli d'Italia: Alessandro Coccia; Andrea Rossin; Andrea Zampiero; Francesco Marchio; Lorenzo Vigone; Rachele Russo; Roberto Camellino; Salvatore Martorana; Simona Guerrieri; Zaira Lupo; Ombretta Colombini.

Lista Forza Italia: Angela Fabbri; Daniele Corna; Francesco Palazzo; Maria Cotroneo; Marilena Abate; Nella Crema; Patrizia Vallero; Salvatore Pedone; Stefania Braccio; Umberto Lombardo; Marzia Guerrieri.

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703