Mar, 23 Lug, 2024

Ecomostro fotovoltaico: il Comune dice "no", ma approva la convenzione per le compensazioni ambientali

Ecomostro fotovoltaico: il Comune dice "no", ma approva la convenzione per le compensazioni ambientali

Il sindaco Barbetta «siamo contrari a quel progetto, ma dobbiamo prepararci ad un possibile esito negativo al Tar»

E' una delibera di giunta che non può non lasciare perplessi quella approvata lo scorso 21 febbraio dall'Amministrazione, guidata dal sindaco Rocco Barbetta, che da una parte ribadisce il proprio "no" al gigantesco parco fotovoltaico in località "Poligono" (25 ettari), ma dall'altro approva lo schema di convenzione per le compensazioni ambientali.

Ma facciamo un passo indietro. Nel 2020 la società Kyan srl, con sede a Leini, presenta una richiesta di autorizzazione per la realizzazione di un gigantesco parco fotovoltaico a terra "grid connected", ossia elettricamente collegato alla rete nazionale, e con una potenza pari a 18.556,20 kWp dato dalla somma di tre campi indipendenti  - Lombardore 1, Lombardore 2 e San Benigno 1 -  nelle immediate vicinanze della Riserva Orientata delle Vaude e nell'area di rispetto dell'aeroporto Torino-Caselle.

Il 4 agosto 2020 viene pubblicata la documentazione relativa al progetto e avviato il procedimento e solo un mese dopo il Comune di Lombardore invia a Città metropolitana il suo parere definendo «l'impianto molto impattante sul territorio di questo Comune» e chiede «di sviluppare ulteriori approfondimenti attraverso la fase di valutazione di impatto ambientale per garantire la sostenibilità dell’intervento in progetto».

Una posizione di contrarietà all'impianto che il Comune non ha mai mutato nel tempo proprio per l'impatto ambientale e sull'ecosistema di notevole portata che il progetto comporterebbe, con consumo di suolo agricolo fertile, danno alla flora e fauna della zona e allora a che pro approvare lo schema di convenzione per le compensazioni ambientali (dovute per legge)? Perché approvare uno schema di convenzione quando a più riprese era stato detto no alla costruzione di questo imponente parco?

La risposta arriva direttamente dal sindaco «la posizione dell’Amministrazione è sempre stata piuttosto chiara fin dal 2020, come dimostrano gli atti ufficiali. Al momento sono  ancora in atto ricorsi al Tar e se dovessero dare esito negativo e il parco venisse autorizzato, abbiamo il dovere di garantire al nostro Comune le compensazioni ambientali. In questa direzione va l'approvazione di quello schema di convenzione. La nostra posizione non mai cambiata rispetto a quel progetto e non cambia ora, ma dobbiamo prepararci a quello che deciderà il TAR Piemonte».

Cosa è stato, dunque, stipulato tra le parti, ossia Comune di Lombardore ed Ecopiedmont 1 srl? 

La società in questione si impegna a conferire, a favore del Comune, un importo complessivo di 300.000 euro per la realizzazione di misure di compensazione territoriale-ambientale connesse alla realizzazione dell’Impianto: 150.000 per l’installazione di un impianto fotovoltaico su tetto di potenza minima di 100 KW, con accumuli, su strutture comunali da individuare a servizio della cittadinanza e dell’eventuale creazione di una successiva Comunità energetica; 40.000 euro  per la realizzazione di un parco o giardino pubblico su terreno comunale, con piantumazione di alberi a medio fusto; e infine 110.000 euro per l’acquisto di una navetta elettrica a servizio della popolazione per raggiungere le aree di interscambio ed i servizi non presenti sul territorio.

 Il rischio, insomma, è che la dove cresce il grano, possa trasformarsi in un'enorme campo di pannelli fotovoltaici.

 

 

image
EcoEnergia Banner

 

image
fiamma pubblicità Orizzontale

 

image
BBM Gianola

 

 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703