Mer, 17 Lug, 2024

A giugno al via i lavori di riqualificazione di viale Buridani. Sarà trasformato in boulevard in stile europeo

A giugno al via i lavori di riqualificazione di viale Buridani. Sarà trasformato in boulevard in stile europeo

Manca davvero poco all'inizio dei lavori per la riqualificazione di viale Buridani, il nuovo asse commerciale di Venaria Reale, previsto a giugno con conclusione nel 2026.

Un’opera dal valore di 5 milioni di euro finanziato con i fondi del Pnrr, progettata dallo studio “Land” dell’architetto di fama internazionale Andreas Kipar, studiata in chiave di rigenerazione urbana e di rispetto della biodiversità, in risposta al cambiamento climatico. Il nuovo progetto è stato pensato come luogo di aggregazione che allo stesso tempo valorizzerà la natura.

Non ci sarà più, invece, nel viale, lo storico mercato del sabato che rimarrà in pianta stabile in piazza De Gasperi. L'annuncio è arrivato il 19 aprile, durante il secondo appuntamento al Supercinema, tra Amministrazione, residenti e  commercianti. Una notizia che  ha creato un po’ di malcontento tra gli ambulanti cui è stato anche spiegato che la piazza sarà oggetto di restyling così come la parte finale del viale stesso.

«L’asse  di viale Buridani non era sicuro per allestire il mercato. Questo problema e il cambio di luogo sono sempre stati al centro del dibattito delle diverse Amministrazioni che si sono succedute. Noi abbiamo semplicemente avuto il coraggio di prendere l’iniziativa e portarla avanti, perché abbiamo a cuore la città. Per cambiare sono necessarie scelte drastiche e differite nel tempo. Abbiamo anche studiato una soluzione alternativa per coniugare i due aspetti ma non è stato possibile trovare una soluzione» hanno spiegato l’assessora al Commercio, Monica Federico e il sindaco Fabio Giulivi.

Dall'inizio del 2024,  è stata anche effettuata tutta la fase preparatoria al cantiere con la sostituzione straordinaria (costo 2,3 milioni di euro) da parte di Smat della rete idrica.  E se attualmente il viale è caratterizzato da avvallamenti, sconnessioni e pochi alberi vivi, perché molti sono stati abbattuti e sostituiti dal cemento, il nuovo progetto prevede un asse di percorrenza con uno stile molto europeo: un “parterre” centrale senza il rialzo del marciapiede, che avrà più aiuole e alberi, maggior presenza di panchine e arredo urbano completamente nuovi. Su ambo i lati, sarà mantenuto il doppio senso di marcia, con la compresenza dei parcheggi e dehor riammodernati. Il senso unico senso di marcia sarà in via Marconi per dare la possibilità alle auto di svoltare in via Sabotino.

Infine il progetto prevede anche l’ampliamento di piazza Martiri della Libertà per renderla ancor più vivibile e con maggior presenza di alberi.

«Il viale diventerà finalmente quel boulevard elegante di collegamento tra via Mensa e il quartiere Salvo d'Acquisto. Un viale che saprà salvaguardare la sua tradizione pur nell'innovazione. Sarà sempre più vivibile e a
misura di cittadino» ha chiosato Giulivi.

 

 

image
Pubblicità elettorale a pagamentobanner marrone antonetto online1

 

image
Pubblicità elettorale a pagamento1920x1080 banner avetta 1

 

 

Image

Torino e area metropolitana

Non Solo Contro

Il giornale è a cura dell'Associazione Culturale onlus NonSoloContro.
Registrazione n. 2949 del 31/01/2019 rilasciata dal Tribunale di Torino
Direttore responsabile: Nadia Bergamini

Per la pubblicità

ABC Marketing e Comunicazione 
P.I. 124160015

abc.marketing.comunicazione@gmail.com

 Tel.: 3935542895 - 3667072703